Enrico Berrè: «Il difficile viene ora»

E ora? Ora qualche piccolo dubbio viene, e il motivo è molto semplice. Se nella prima stagione negli assoluti il percorso è abbastanza chiaro e bisogna solo fare esperienza senza alcun tipo di obbiettivo, la seconda può già porti di fronte ad alcune domande, in particolar modo dopo buoni risultati ottenuti.

Penso che la stagione appena conclusa sia stata tanto bella quanto inaspettata, ed è proprio per questo che bisogna capire bene come affrontare la prossima. Non è più come il primo anno, che se vai bene a una gara tanto di guadagnato e se invece vai male «amen, tanto è giovane».

Quando sei tra i primi al mondo sbagliare una gara suscita sicuramente delle reazioni nella gente e questo può farti perdere molte sicurezze. In fin dei conti però ho ancora 21 anni e proprio per questo mi sento ancora di non dover ragionare come un veterano. Mi piace stare con i piedi per terra anche perché una sola stagione, per quanto positiva sia stata, non può certo trasformarmi in uno dei campioni che sono ai vertici da anni.

Affronterò questo anno esattamente come il passato, con molto allenamento e sacrificio, con umiltà e impegno, cercando di fare sempre il massimo. Di obbiettivi veri e propri non me ne pongo, ora voglio solo che arrivi la prima gara di Coppa e riscendere in pedana. Posso solo dire con certezza che quest’anno darò il massimo, anche più della scorsa stagione se possibile. A fine anno si tireranno le somme.

Enrico Berrè

 

Segui Enrico Berrè su Twitter: @EnricoBerre

Foto di Augusto Bizzi per Federscherma
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *