A Barcellona è quasi Mara…viglia

Navarria seconda in Catalogna. Xu vince la finale per una sola stoccata. Terze Kolbova e Shemyakina. 

 

Una giornata indimenticabile, come non ne capitavano da tre anni a questa parte. Mara Navarria torna sul podio di Coppa del Mondo e lo fa con una gara straordinaria, fermandosi a una sola stoccata dalla vittoria, sconfitta 11-10 in finale dalla cinese Xu Anqi. Tanta gioia e un pizzico di amarezza, perché il primo gradino del podio è stato veramente a un passo.

L’atleta dell’esercito è arrivata all’ultimo atto dopo una semifinale tiratissima, vinta 15-13 sulla russa Violetta Kolobova, rimontando uno svantaggio che era stato anche di tre stoccate, sul 10-7 per l’avversaria. Che Mara fosse in condizioni strepitose lo si era già intuito nei sedicesimi di finale, quando era riuscita a imporsi 15-11 sulla tedesca Britta Heidemann, numero 3 del ranking mondiale e 2 del tabellone per via dell’assenza di Emese Szasz. Vittorie così non sono mai casuali, e la conferma sarebbe arrivata di lì a poco. Kryvytska piegata agli ottavi 15-7, Candassamy nei quarti 15-8, in un sabato cominciato col successo per 15-13 su un’altra francese, la Mallo. Un risultato di prestigio per la spada femminile italiana, che va a podio in una prova individuale per la seconda volta consecutiva dopo il terzo posto di Bianca Del Carretto nel Gp di Doha.

Alla gioia per la seconda piazza della friulana si sono aggiunte le buone prestazioni della stessa Del Carretto, di Marta Ferrari e Francesca Quondamcarlo, tutte nelle 16. Sfortunate Bianca e Francesca, eliminate alla priorità entrambe, anche se in modi diversi. Per la ligure lo stop nelle 16 è arrivato dopo un 3-3 contro l’ucraina Yana Shemyakina, una non sconfitta che però ha fermato la corsa dell’azzurra. Alla Quondamcarlo è stato fatale il minuto supplementare contro la francese Marie Florance Candassamy, e una sola stoccata (quella del 10-9) in un assalto che era riuscita a rimettere in piedi dal 5-8. Due invece le botte che hanno separato Marta Ferrari dalla rivale cinese Sun Yiwen (13-11 il finale), che nel turno precedente, quello delle 32, aveva eliminato Rossella Fiamingo col punteggio di 14-13.

Out nelle 64 Camilla Batini (15-8 contro la rumena Simona Gherman), Alberta Santuccio (9-8 contro la polacca Renata Knapik-Miazga) e Francesca Boscarelli, sconfitta 15-8 nel derby di inizio giornata con Francesca Quondamcarlo.

 

Twitter: GabrieleLippi1

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Foto di Augusto Bizzi per Federscherma

jizzrain.com/vd/2353-video

One thought on “A Barcellona è quasi Mara…viglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *