Il super week-end della scherma mondiale

Sprint finale per la Coppa del Mondo In pedana contemporaneamente tutte le armi. Al via le qualificazioni Olimpiche.

 

Da ora in poi le chiacchiere stanno a zero, e commettere anche il benché minimo passo falso sarà vietato. Nel week-end che celebra il ponte della festività del Primo Maggio, per tutto il circus della Coppa del Mondo di scherma ci sarà da sudare. E parecchio. Perchè riparte la Coppa del Mondo senior, entrata nella fase calda e con Mosca che ormai appare ben definita all’orizzonte. Ma, soprattutto, iniziano le gare pesanti per la qualificazione a Rio 2016.

Tutte e sei le armi in pedana, per un week-end che scatta il venerdì con le qualificazioni al tabellone principale delle prove individuali e si chiude la domenica con le gare a squadre. Una vera e propria scorpacciata di scherma, che si snoderà dall’Europa all’Asia passando per l’Africa, fra prestigiose classiche e prove inedite. Categoria, quest’ultima, a cui appartiene la gara di spada femminile in programma a Johannesburg: l’Africa ha voglia di scherma, e così dopo la prova di sciabola maschile di Dakar – poi cancellata causa timori legati all’ebola – e la gara di fioretto femminile ad Algeri, ecco le spadiste di scena in Sud Africa.

Grandi classici sono invece il Trofeo Monal di spada maschile a Parigi, così come gli appuntamenti di Tauber (fioretto femminile) e San Pietroburgo (fioretto maschile). La nuova denominazione “commerciale” – ora si chiama Challenge SNCF Reseau de France –  non ha tolto il fascino e non cancella la storia di un trofeo, il Monal appunto, che tutti gli spadisti almeno una volta vorrebbero mettere in bacheca. E il fatto che quest’anno capiti in apertura delle qualificazioni Olimpiche aggiunge ulteriore pepe alla competizione.

Dalla Francia alla Germania, dalla spada al fioretto, con le ragazze che si danno appuntamento sulle pedane di Tauber. La cittadina tedesca, sede del famoso centro federale fucina di tutti i talenti delle lame tedesche, si prepara ad accogliere le migliori fiorettiste del pianeta che daranno vita all’edizione numero 29 della gara. I maschi invece volano in Russia per lanciare la sfida diretta a Stefano Cerioni e a suoi ragazzi, sin qui protagonisti di una grande stagione, dove spiccano le vittorie di Alexei Cheremisinov e Dmitry Rigin nei Grand Prix di Torino e La Havana. A ospitare i duelli, le pedane di San Pietroburgo.

Trasferta cinese per le sciabolatrici. Sulle pedane di Pechino si rinnoverà la sfida fra Olga Kharlan e Sofya Velikaya, che sin qui ha infiammato la stagione, mentre le ragazze di Sirovich proveranno a dare seguito alla vittoria nella prova a squadre ottenuta a Gand, che consentirebbe loro di guadagnare ancora più certezze nella corsa al pass olimpico. Mentre la sesta tappa della Coppa del Mondo di sciabola maschile si svolgerà a Madrid: la mancanza a Rio della prova a squadre (discorso valido anche per il fioretto femminile) rendere ancora più incandescenti le gare che stanno per arrivare.

La grande scherma è pronta a ripartire, come noi di Pianeta Scherma siamo pronti a raccontarvi tutte le emozioni di questo primo, super, week-end di qualificazione olimpica.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Alessandro Gennari per Pianeta Scherma

jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *