Rio, Garozzo si ferma ai piedi del podio

Bella prova dell’azzurro, beffato ai quarti di finale da Steffen per una sola stoccata. Stop agli ottavi per Paolo Pizzo. Vince Nikishin su Steffen.

 

Enrico Garozzo maestro di costanza. Anche se questa volta il podio è mancato, sfumato per una sola stoccata dopo la sconfitta ai quarti di finale contro lo svizzero Benjamin Steffen, lo spadista acese si conferma in ottima forma e firma un’altra grande prova sulle pedane che fra poco più di cento giorni metteranno in palio le medaglie a Cinque Cerchi. Una stagione sin qui grandiosa per lui, la migliore in assoluto in carriera: un solo vero passo falso, l’uscita al primo turno ad Heidenheim, cui han fatto da contraltare tre podi e due piazzamenti fra i primi otto.

Con un Garozzo così, sognare in grande quest’estate non è utopia, mentre anche Paolo Pizzo torna a ruggire come ai vecchi tempi. Per lui lo stop arriva agli ottavi per mano di Daniel Jerent, ma la prova di forza messa in mostra contro l’olandese Bas Verwjilen (battuto 15-5) è incoraggiante. Fra gli altri azzurri in gara, l’unico a superare il primo è assalto è Fabrizio Citro, che si impone nettamente sul campione Europeo 2014 Andras Redli (15-9) prima di lasciare strada all’ucraino Bogdan Nikishin, vincitore a fine giornata. Stop al tabellone dei 64 per Lorenzo Buzzi, battuto anche lui da Nikishin, e per il giovane Federico Vismara, che torna a casa comunque con un’ottima gara. A fermarlo, il giapponese Minobe che vince per 15-10.

A festeggiare a fine giornata è l’Ucraina, grazie a Bogdan Nikishin – secondo podio in stagione per lui, dopo il secondo posto di Heidenheim – che regola in finale lo svizzero Benjamin Steffen, ma anche grazie ad Anatoly Herey, terzo a fine giornata assieme al redivivo Park Kyuongdoo. La sensazione forte è che nella prova olimpica bisognerà fare i conti anche con i ragazzi dell’Est Europa, e non solo nella prova a squadre dove sono Campioni del Mondo in carica.

Classifica – 1. Nikishin (Ukr), 2. Steffen (Sui), 3. Herey (Ukr), 3. Park (Kor), 5. Garozzo (Ita), 6. Jerent (Fra), 7. Fayez (Egy), 8. Boehm (Ger)

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi per Federscherma

 
jizzrain.com/vd/2353-video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *