Joppich ruggisce a Bonn, Italia lontano dal podio

Il tedesco vince la prova di casa su Lefort. Podio per Imboden e Safin. Lontani dal podio gli italiani.

 

Una finale pazzesca, di altissimo livello tecnico e spettacolare vinta 15-11 contro Enzo Lefort. Per tornare a griffare una tappa di Coppa del Mondo che nelle bacheca di Peter Joppich mancava da nove anni. E il fuoriclasse tedesco non poteva scegliere palcoscenico migliore della gara di casa per ritrovare il feeling con la vittoria. L’assalto contro il francese è adrenalina pura, con Joppich che scappa e Lefort a inseguire, arrivare a un niente dal ricongiungimento prima della zampata finale del quattro volte campione del Mondo. Leone nella città dei leoni, ma anche papà cuore tenero che festeggia il gradino più alto del podio con in braccio la piccola figlioletta.

Il tutto nel giorno in cui il fioretto azzurro incappa in quella che è forse stata la prima giornata no di una stagione sin qui ad altissimo livello. Dopo aver piazzato sempre sin qui almeno un atleta sul podio, la banda Cipressa esce dalla prova individuale tedesca con il quattordicesimo posto di Edoardo Luperi come miglior risultato odierno. Per il livornese, stop agli ottavi di finale dopo la sconfitta per 15-8 contro Race Imboden, con l’americano che già nel primo turno di giornata aveva battuto Valerio Aspromonte. Tutto il resto della truppa azzurra, invece, si è fermata fra il primo e il secondo assalto di giornata: nel tabellone dei 64 si fermano Daniele Garozzo – sorpreso sul 15-14 da Nick Itkin – Guillaume Bianchi (per lui sconfitta 15-8 contro Andrea Cassarà, stoppato poi al turno successivo), Alessio Foconi oltre al già citato Aspromonte. Stop nel  tabellone dei 32 per Giorgio Avola, Lorenzo Nista e Alessandro Paroli.

Chi non sbaglia un colpo è la squadra Usa: in contumacia di Alexander Massialas, a firmare il podio è Race Imboden, che chiude al terzo posto, mentre Miles Chamley Watosn chiude negli otto, entrambi fermati dall’ispirato Joppich di oggi. terza piazza anche per Timur Safin, battuto in semifinale da Lefort.

Classifica – 1. Joppich (Ger), 2. Lefort (Fra), 3. Safin (Rus), 3. Imboden (Usa), 5. Chamley-Watson (Usa), 6. Cheremisinov (Rus), 7. Heo (Kor), 8. Tofalides (Cyp)

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Ferraro/Bizzi Fie