Apoteosi Italsciabola, le azzure vincono la gara a squadre

Battuta in finale la Polonia e trionfo nella gara a squadre in Tunisia. Terza la Francia.

 

Che potesse essere una giornata speciale per le quattro sciabolatrici azzurre, lo si è capito alla fine dell’assalto contro l’Ucraina ai quarti di finale. C’è tutta la firma di Rossella Gregorio in quel 45-44 che manda le azzurre fra le prime quattro del tabellone e all’inferno le ucraine. C’è un numero da cineteca, una rimonta da urlo dal 33-40. E se dall’altra parte del rullo, a cadere sotto le sciabolate della salernitana c’è niente meno che Olga Kharlan, il sapore è ancora più speciale. Mischiate il tutto con il Giappone che impacchetta per bene la Russia, e con la Polonia che estromette la Francia dalla finalissima, il piatto diventa troppo ghiotto per non banchettare.

E allora, vittoria in semifinale contro il Giappone, quindi chiusura in gloria contro le polacche, che cedono sul 45-38. Seconda vittoria stagionale per il quartetto azzurro, che bissa così a Tunisi il successo centrato in avvio di stagione a Orleans. E lo fa al termine di una gara in cui tutte le ragazze mettono tutte il loro contributo, non facendo così rimpiangere l’assenza della Gulotta, oggi sostituita alla grande da Sofia Ciaraglia, compagna di viaggio di Martina Criscio, Irene Vecchi e la già citata Gregorio Canada come primo avversario, poi il già citato capolavoro contro l’Ucraina, la scintilla che ha acceso il quartetto azzurro, che ha mantenuto fede al loro balletto di saluto ed è andato a comandare come Rovazzi insegna. Ma soprattutto hanno lanciato un segnale pesante alla concorrenza in vista di Europei e Mondiali, con la banda Sirovich che arriva sull’onda dell’entusiasmo e con la consapevolezza che nessun avversario, nemmeno i mostri sacri e le corazzate, possono adesso far paura.

Al terzo posto chiude la Francia, con il team delle sabreuses che viene sorpreso in semifinale proprio dalle polacche prima di trovare immediato riscatto nella finalina contro le nipponiche. Nelle retrovie tanto Russia che Ucraina: prossimo appuntamento a Tbilisi. Con quattro ragazze così, statene certi, ci sarà da divertirsi.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *