Campioni del Mondo! La sciabola azzurra trionfa a Roma

Il quartetto della sciabola doma la Russia e centra il titolo nella gara a squadre. Nelle gare di categoria C, bronzi per William Russo e Consuelo Nora. E nel pomeriggio c’è la gara di fioretto femminile.

 

Più bello di così, solo nei sogni. Ma questo non è un sogno, è tutto vero. Tre romani di Roma (più un quarto che viene da un paese, Vetralla, che dalla Capitale dista una manciata di chilometri) in cima al Mondo a colpi di sciabola proprio nella loro città e regalano all’Italia un’altra storica prima volta dopo il titolo centrato ieri dai fiorettisti. È la bellissima storia scritta da Edoardo Giordan, Andrea Pellegrini, Alessio Sarri e Matteo Cima ai Campionati Mondiali di scherma paralimpica in corso a Roma.

Ed è la storia di un capolavoro corale, su cui c’è la firma di tutti: di un Edoardo Giordan incontenibile, di un Pellegrini leader, e di un Sarri in stato di grazia, al suo secondo personale oro dopo quello vinto a livello individuale due giorni fa. A guidarli sulla strada dell’oro, un pubblico da brividi: tanto casino – soprattuto da parte della numerosa e calorosa “claque” di Pellegrini – e sostegno ininterrotto per gli azzurri, che han potuto contare anche sull’apporto degli atleti della scherma in piedi accorsi apposta per fare il tifo. Una cornice perfetta per sognare l’impresa e per concretizzarla: 45-32 alla Polonia nei quarti per cominciare, quindi la semifinale contro la Grecia numero uno del seeding per arrivare alla sfida finale contro la Russia. Che naviga sul filo di un sostanziale equilibrio malgrado i frequenti ribaltamenti di situazione, poi l’accelerazione impressa da Giordan (10-0 su Kamalov, atleta categoria B) per aprire la strada verso l’oro. Griffato ufficialmente ancora da Giordan, che respinge l’assalto di Shaburov e chiude sul 45-40 facendo esplodere la festa.

Che si completa con altre due medaglie, questa volta di bronzo: a portarle in dote sono Consuelo Nora nella spada femminile categoria C (seconda medaglia per lei dopo il bronzo di ieri nel fioretto) e William Russo nel fioretto maschile, sempre categoria C. Mentre scriviamo, è in corso la gara a squadre di fioretto femminile, con Beatrice vio che dopo aver centrato il suo personalissimo secondo mondiale, è pronta a guidare le sue compagne di avventura alla caccia di un’oro che rappresenterebbe un’altra, storica prima volta.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografie Augusto Bizzi