Il Quartetto Magico colpisce ancora, Italia oro nella spada a squadre Under 20

Prestazione delle spadiste azzurre, che battono la Romania in finale e centrano l’oro nella gara a squadre Under 20.

 

La grande gioia dopo la grande paura, dopo essersi scrollate di dosso quel macigno che sembrava attanagliare Eleonora De Marchi, Alessandra Bozza, Federica Isola e Beatrice Cagnin nei primissimi assalti contro Cina e, soprattutto Canada. Schegge impazzite le asiatiche, trovate nel primo turno; vicine al più clamoroso degli upset le nordamericane, piegate solo alla priorità al termine di un assalto vietato ai deboli di cuore e risolto da un guizzo di Eleonora De Marchi.

Superata la Svizzera ai quarti di finale, è iniziato il vero e proprio show delle azzurre. Che quando l’asticella si alza, alzano di pari tono il loro livello di scherma e non ce n’è più per nessuno. L’avvio di semifinale è travolgente, con Federica Isola che rifila 5-0 Kasaeva, Eleonora De Marchi la imita e fa 5-1 con Tarasova e di fatto le trasmissioni si chiudono lì. Per il pass verso la finale e lo show down contro la Romania, da chiudere con il più comodo dei 45-31 prima di lasciarsi andare a un lungo abbraccio a centro pedana. Per celebrare un oro meritato, che ridà splendore al talento delle quattro azzurre frenato dalla tensione nella prova individuale. Un oro che ha un sapore speciale per tutte, ma di più per Eleonora De Marchi, alla sua ultima recita nelle categorie Giovanili e per Beatrice Cagnin, che fa pace nel modo migliore con il Mondiale casalingo.

Al terzo posto chiude la Russia che nelle finalina per il bronzo batte le “cugine” dell’Ucraina per 45-27 in un assalto senza storia. Perché oggi a fare la storia ci ha pensato la squadra che tremare il Mondo fa.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi