Italia giù dal podio ad Algeri, vince la Corea

Azzurri sconfitti per 45-44 dalla Germania nella finalina e giù dal podio nella prova a squadre di sciabola maschile. Vince la solita Corea.

 

Una sola stoccata di differenza, in rimonta. Questa volta Italia – Germania sorride ai tedeschi, che nell’ultima frazione rimontano gli azzurri e si prendono il terzo posto della prova a squadre di sciabola maschile ad Algeri e lasciano la formazione vice-campione del Mondo giù dal podio, rovinando in parte la festa dei quarant’anni ad Aldo Montano.

Si chiude dunque con il quarto posto la due giorni di Coppa del Mondo in Algeria, che aveva comunque regalato all’Italia la soddisfazione del doppio podio centrato ieri nella prova individuale da Luigi Samele ed Enrico Berrè. Una giornata, quella odierna, cominciata con il doppio successo contro Egitto e Georgia – con Bazadze e compagni che, causa squalifica comminata alla Federazione Georgiana, hanno tirato sotto bandiera della Fie – che ha spianato alla banda Sirovich la strada verso la semifinale dove è arrivato il primo dei due stop di giornata, con la Russia che ha sorpreso Curatoli e compagni imponendosi per 45-43, prendosi un posto in finale e costringendo gli azzurri a giocarsi il terzo posto con la Germania con l’esito già accennato.

Ci non sbaglia un colpo là davanti, invece è la Corea, che continua a estendere il proprio dominio sull’universo sciabola maschile. Ci hanno messo davvero poco gli asiatici campioni del Mondo a metabolizzare il ritiro di un mostro sacro come Kin Junghwan, soprattutto se chi si inserisce su un telaio già ben collaudato, con Gu Bongil, Oh Sanguk e Kim JUnho è il vincitore della prova individuale di ieri Ha Hansol. Con la Russia finisce 45-41, con messaggio forte e chiaro spedito alla concorrenza: provate a prenderci.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi