Park re a Parigi, l’Italia si ferma alle porte dei quarti di finale

L’Olimpionico centra il suo primo successo nella classica parigina. Santarelli e Vismara si fermano agli ottavi di finale.

 

Gli ultimi ad arrendersi sono stati, alle porte della finale a otto, Andrea Santarelli e Federico Vismara. Si chiude così, con tutti gli azzurri fuori dai primi otto, la campagna parigina a livello individuale dei Cuomo Boys. E come per le ragazze a Dubai, anche qui è arrivato un piccolo passo indietro rispetto al Grand Prix di Cali, con Marco Fichera che chiude nel tabellone dei 32 assieme a Davide Di Veroli e con gli altri italiani in gara, Valerio Cuomo e Gabriele Cimini, eliminati nel tabellone dei 64.

Ma il parallelismo con Dubai, non si ferma all’Italia. Ed è un dolce parallelismo per la Corea, che festeggia il successo di Park Sangyoung a poche ore da quello timbrato da Choi Injeong fra le ragazze. Una vittoria dai molteplici significati, quella griffata dal campione Olimpico in carica: perché spezza un suo personale digiuno di successo che si protraeva dal dicembre 2017, quando si impose a Doha, ma anche e soprattutto perché segna una prima volta di un atleta coreano sulla mappa della classicissima parigina. Con buona pace di Nikita Glazkov, secondo, e del giovane duo ungherese Siklosi-Koch, che si prende in toto il terzo gradino del podio.

Domani si torna in pedana per la prova a squadre. La corsa a Tokyo entra nel vivo anche per la squadra maschile. Perso Paolo Pizzo dopo l’addio del due volte campione del Mondo alla Nazionale. l’Italia riparte dal telaio ben rodato di tre quarti di squadra d’argento alle scorse Olimpiadi e l’innesto di Gabriele Cimini. Solidità ed esperienza internazionale per provare ad approcciare al meglio il cammino al fine della quale la vista si apre sul Giappone e sui Cinque Cerchi.

Classifica – 1. Park Sangyoung (Kor), 2. Glazkov (Rus), 3. Koch (Hun), 3. Siklosi (Hun), 5. Pereira (Esp), 6. Svichkar (Ukr), 7. Heinzer (Sui), 8. Gally (Fra).
10. Santarelli (ITA), 14. Vismara (ITA), 20. Fichera (ITA), 29. Di Veroli (ITA), 37. Cimini (ITA), 60. Cuomo (ITA), 69. Buzzi (ITA), 95. Gazzaniga (ITA), 114. Garozzo (ITA), 191. Paolini (ITA), 195. Marenco (ITA), 197. Sabbadini (ITA)

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia  Pavia/Bizzi