Ary boom! dopo tre anni è di nuovo trionfo in Coppa del Mondo per la Errigo, terza Elisa Di Francisca

L’azzurra torna a vincere in Coppa del Mondo di fioretto dopo tre anni. Podio anche per Elisa Di Francisca, che chiude al terzo posto. 

 

Quell’urlo lì, per una così, Arianna Errigo non lo cacciava fuori da tre, lunghissimi, anni. Un eternità per chi era abituata a passare con regolarità imbarazzante all’incasso grosso una gara sì e l’altra pure. Tre anni duri, fra polemiche per il suo progetto bi-arma e prestazioni che, pur rimanendo sempre di altissimo livello, sembravano aver annacquato il ciclone Tsun-Ary che aveva messo a ferro e fuoco il regno del fioretto femminile per tante stagioni. E allora ben venga questo successo sulle pedane del Cairo, una gioia attesa in Coppa del Mondo da quando nel 2016 sbancò il vernissage stagionale 2016/2017 a Cancun.

Il 15-6 con cui chiude i conti con la cinese Shi Yue è il mattoncino finale di una giornata in cui Arianna è stata pressoché perfetta: facendo valere la propria superiorità quando poteva, ma anche soffrendo e stringendo i denti quando è servito: per piegare la resistenza della giovane Ueno, ad esempio, oppure per mettere in fila dapprima l’ottima Martina Batini ai quarti di finale, quindi Ysaora Thibus in un assalto vissuto quasi sempre sul filo dell’equilibrio e chiusosi con l’epilogo più logico della risoluzione all’ultima stoccata. Di fatto, la bollicina che ha fatto stappare lo champagne alla muggiorese: perché nell’assalto decisivo, il concetto di equilibrio è solo una parentesi di brevissima durata, giusto fino al 4-4 prima dello strappo definitivo.

A rendere ancora più rotonda la giornata azzurra, ci ha pensato anche Elisa Di Francisca, che chiude al terzo posto dopo la sconfitta in semifinale con la stessa Shi. La cinese si rivela cliente ostica per la jesina, che sin lì però aveva marciato a regime di rotazione altissimo, lasciando poco o nulla alle avversarie. Tutti segnali confortanti in vista di domani, con una gara a squadre da affrontare con due atlete col morale alle stelle per la gara di oggi su cui innestare la voglia di riscatto di Alice Volpi e Francesca Palumbo, troppo presto finite fuori dai giochi. Russia avvisata – a proposito, Deriglazova è rimasta fuori dal podio – mezza salvata.

Classifica – 1. Errigo (ITA), 2. Shi Yue (Chn), 3. Di Francisca (ITA), 3. Thibus (Fra), 5. Deriglazova (Rus), 6. Kiefer (Usa), 7. Azuma (Jpn), 8. Batini (ITA).
17. Palumbo (ITA), 25. Monaco (ITA), 27. Sinigalia (ITA), 33. Volpi (ITA), 41. Favaretto (ITA), 42. Cipressa (ITA), 49. Vardaro (ITA), 64. Mancini (ITA), 109. Bianchin (ITA)

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma sui socialInstagram, TelegramFacebook

Foto Bizzi