Fioretto femminile: Alice Volpi terza a Torino, sprint Thibus nel Grand Prix

L’azzurra si ferma in semifinale al cospetto di Lee Kiefer. Vince la francese Thibus, nelle otto Arianna Errigo ed Elisa Di Francisca.

 

Senza mezze misure. Alice Volpi, che sin qui ha marciato alternando prove deludenti con tanti di uscite al primo turno e prestazioni scintillanti – si veda la vittoria imperiale a St Maut – si conferma donna che quando è in giornata giusta diventa ingiocabile o suppergiù. Nella “sua” Torino, fra dolci ricordi per la prima vittoria in Coppa del Mondo nel 2015 e il bis datato 2019, la poliziotta senese ritrova il suo migliore smalto e, dopo qualche difficoltà di troppo nel primo assalto di giornata, mette in azione le marce giuste e comincia a scalare il tabellone.

E se non le riesce il tris, per la senese resta un nuovo piazzamento sul podio in una gara che le ha sempre dato grandi gioiei. La ferma solo una grande Lee Kiefer, cuore grande in un corpo di dimensioni esili. Non molla mai la statunitense, che subisce lo strapotere della Volpi e va sotto pesantemente, ma che è capace di scattare meglio dai blocchi dopo la prima sosta e portarsi a casa scalpo e biglietto per la finalissima.

Dove ad attenderla c’è la super ispirata Ysaora Thibus, che nella pur recente storia della tappa torinese in formato Grand Prix firma una prima volta a suo modo storica: ovvero quello della prima esecuzione di un inno diverso da quello italiano, russo o statunitense che sin qui hanno scandito le singole edizioni. Non una vittoria facile per lei, ma fatta di grande temperamento che le hanno permesso di dapprima di fermare ai quarti di finale Arianna Errigo, salita fino al 6-2; quindi di sabotare in semifinale le brame di vittoria di Inna Deriglazova e, infine, di trovare il guizzo vincente sul 14-14 per piegare la già citata Kiefer.

Da questo Grand Prix l’Italia torna a casa anche con il piazzamento nelle otto di Arianna Errigo – bravissima a rimettere in piedi un avvio shock contro la Rhodes nel secondo match di giornata – e di Elisa Di Francisca, che pur con tante difficoltà fa valere carisma ed esperienza prima di trovare strada sbarrata dalla Kiefer a un passo dal podio.

Classifica – 1. Thibus (Fra), 2. Kiefer (Usa), 3. Volpi (ITA), 3. Deriglazova (Rus), 5. Di Francisca (ITA), 6. Errigo (ITA), 7. Ivanova (Rus), 8. Ueno (Jpn).