Spada maschile: il ranking dopo la gara di Legnano, comanda Paolo Pizzo

 

Il fine settimana di Legnano, pur non avendo riservato gioie individuali all’Italia, proietta però Paolo Pizzo in testa al ranking mondiale individuale di spada maschile. L’aviere siciliano, quinto sabato, comanda davanti a Park Kyungdoo e Yannick Borel, mentre Marco Fichera chiude la top 5 preceduto da Nikolai Novosjolov.

Nei 16 anche enrico Garozzo, che occupa propio l’ultima casella utile per entrare nel novero degli esentati dalla fase a gironi del venerdì.

1 174 PIZZO Paolo
2 161 PARK Kyoungdoo
3 158 BOREL Yannick
4 158 NOVOSJOLOV Nikolai
5 139 FICHERA Marco
6 124 KWEON Youngjun
7 124 JERENT Daniel
8 119 JUNG Jinsun
9 112 NIKISHIN Bogdan
10 112 LIMARDO GASCON Ruben
11 110 REDLI Andras
12 101 KURBANOV Ruslan
13 97 HEINZER Max
14 88 PARK Sangyoung
15 88 KANO Koki
16 86 GAROZZO Enrico

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi/Fie

Spada maschile: dieci italiani nel tabellone principale del Carroccio

 

Saranno 10 gli spadisti italiani impegnati domani in gara nella prova individuale del “Trofeo Carroccio”. Ai già qualificati Enrico Garozzo, Paolo Pizzo e Marco Fichera, si sono aggiunti oggi Valerio Cuomo, Federico Vismara – entrambi già dopo i gironi, chiusi al primo posto – Gabriele Cimini, Edoardo Vichi, Amedeo Zancanella, Lorenzo Bruttini e il giovane Davide Di Veroli.

Fuori tutti gli altri azzurri, battuti nel lungo cammino partito in mattinata con la fase a gironi, costata l’eliminazione a Mattia Loiacono, Emanuele Rocco, Gianpaolo Buzzacchino, Andrea Santarelli, Lorenzo Buzzi, Alessio Preziosi, Achille Cipriani e Fabrizio Citro. Nel corso delle varie fasi ad eliminazione diretta, si sono invece fermati Tullio De Santis, Edoardo Munzone, Andrea Vallosio, Andrea Russo, Giacomo Paolini, Davide Canzoneri, Matteo Tagliariol e Cosimo Martini. Questi ultimi due sono stati quelli andati più vicini a centrare il pass, fermandosi nell’assalto che apriva le porte al tabellone principale.

Questo il primo turno degli azzurri, spiccano i derby fra Pizzo e Cimini e quello fra Cuomo e Vichi.

Pizzo  – Cimini
Cuomo – Vichi
Bruttini – Rein (Ger)
Zancanella  – Kano (Jpn)
Vismara   – Svichkar (Ukr)
Fichera – Pittet (Sui)
Garozzo – Kostka (Pol)
Di Veroli – Jerent (Fra)

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi/Fie

St. Niklaas: sette azzurre avanzano al tabellone principale

 

Saranno 7 le sciabolatrici italiani presenti nel tabellone principale della prova individuale di St. Niklaas in Belgio. Questo ha detto la prima giornata di gare andata in archivio oggi, con Arianna Errigo, Lucia Lucarini e Rebecca Gargano che hanno raggiunto le già qualificate Rossella Gregorio, Irene vecchi, Loreta Gulotta e Martina Criscio.

Niente da fare per le altre azzurre in gara, ovvero Camilla Fondi, Michela Battiston, Chiara Mormile, Caterina Navarria e Sofia Ciaraglia, che sono state invece eliminate. Così il primo turno delle italiane, con il derby fra Gulotta e Gargano.

Vecchi – Gette (Ger)
Gregorio – Zahonyi (Hun)
Gulotta – Gargano
Lucarini  – Fox-Gitomer (Usa)
Errigo – Nouthcha (Fra)
Criscio – Puda (Pol)

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi/Fie

Spada maschile: l’Italia per il Trofeo Carroccio

 

La concomitanza con la gara casalinga, consente all’Italia di schierare un numero superiore di spadisti rispetto ai canonici 12 per la prova individuale del “Trofeo Carroccio” 2017, seconda prova di Coppa del Mondo di spada maschile.

Saranno infatti ben 26 gli azzurri impegnati a Legnano: si tratta di Paolo Pizzo, Marco Fichera, Enrico Garozzo, Andrea Santarelli, Edoardo Munzone, Matteo Tagliariol, Gabriele Cimini, Lorenzo Buzzi, Andrea Vallosio, Federico Vismara, Andrea Russo, Edoardo Vichi, Lorenzo Bruttini, Giacomo Paolini, Fabrizio Citro, Valerio Cuomo, Gianpaolo Buzzacchino, Davide Canzoneri, Achille Cipriani, Tullio De Santis, Davide Di Veroli, Mattia Loiacono, Cosimo Martini, Alessio Preziosi, Emanuele Rocco, Amedeo Zancanella.

Eccezion fatta per Pizzo, Garozzo e Fichera, per tutti gli altri azzurri la gara scatta domani con la fase a gironi e gli eventuali assalti del tabellone preliminare ad eliminazione diretta. Domenica chiusura con la gara a squadre, con l’Italia che schiererà il rodatissimo quartetto medaglia d’argento a Rio.

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi 

Sciabola femminile: l’Italia per la gara di St. Niklaas

 

Saranno 12 le azzurre impegnate a St. Niklaas nella seconda tappa stagionale di Coppa del Mondo di sciabola femminile. A fare rotta verso il Belgio, Michela Battiston, Sofia Ciaraglia, Martina Criscio, Arianna Errigo, Camilla fondi, Rebecca Gargano, Rossella Gregorio, Loreta Gulotta, Lucia Lucarini, Chiara Mormile, Caterina Navarria, Irene Vecchi.

Esentate per ranking dalla giornata di qualificazione Gregorio, Vecchi, Criscio e Gulotta, per tutte le altre italiane la gara scatta già domani con la fase a gironi e gli eventuali assalti ad eliminazione diretta del tabellone preliminare. Domenica chiusura con la prova a squadre, confermatissimo il quartetto campione del Mondo a Lipsia.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi/Fie

Uno sciabolatore tra le debuttanti. Riccardo Nuccio all’Opernball di Vienna

 

Che avesse talento con la sciabola lo sapevamo, che ci sapesse fare anche col valzer, invece, è una sorpresa. Riccardo Nuccio, sciabolatore torinese delle Fiamme Oro, vince l’undicesime edizione del Gran Ballo Viennese di Roma, in coppia con la messinese Alessandra Seminara, e con la stessa dama si aggiudica l’onore e l’onere di rappresentare l’Italia al Ballo delle Debuttanti che si terrà a Vienna l’8 febbraio prossimo.

Ad accompagnare le giovani ragazze nella serata romana sono stati gli atleti del gruppo sportivo delle Fiamme Oro. Con Riccardo Nuccio erano presenti altri due sciabolatori: Leonardo Affede e Stefano Scepi.

Ecco il servizio video realizzato dall’Ansa.

Spada femminile: il ranking dopo Suzhou

 

Poco da segnalare nel ranking mondiale individuale dopo la gara cinese. In vetta sempre la estone Julia Beljaejeva, mentre dietro di lei il sorpasso di Emese Szasz ai danni di Ewa Nelip. Sale di posizione anche Sun Yiwen, vittoriosa nella prova individuale di sabato, mentre chiude la top 5 Violetta Kolobova.

Rossella Fiamingo resta stabile alla posizione numero 12 ed è l’unica azzurra al momento presente fra le top 16 della classifica.

1 176 BELJAJEVA Julia
2 164 SZASZ-KOVACS Emese
3 162 NELIP Ewa
4 142 SUN Yiwen
5 142 KOLOBOVA Violetta
6 138 GUDKOVA Tatiana
7 123 KONG Man Wai Vivian
8 117 NDOLO Alexandra
9 113 LOGUNOVA Tatiana
10 109 KRYVYTSKA Olena
11 108 BESBES Sarra
12 108 FIAMINGO Rossella
13 106 CHOI Injeong
14 103 MOELLHAUSEN Nathalie
15 102 KANG Young Mi
16 96 HURLEY Kelley

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografie Augusto Bizzi