Sciabola maschile: l’Italia avanza ai quarti di finale della prova a squadre maschile

 

Con un facile 45-22 contro la Gran Bretagna, l’Italia della sciabola maschile si è assicurata un posto fra le prime otto squadre del tabellone principale (che scatta nella notte italiana). La gara del quartetto composto da Enrico Berrè, Luca Curatoli, Aldo Montano e Luigi Samele riprenderà con l’assalto contro la Russia.

Dalla parte di tabellone degli azzurri anche Germania e Ungheria, mentre la Corea  – grande favorita di giornata -sfiderà la Francia, mentre l’altra sfida è fra Iran e Georgia.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Domani al via anche le prove a squadre, in pedana spadiste e sciabolatori

 

Giornata intensa di gare quella di domani 24 luglio ai Campionati Mondiali di Wuxi 2018. Non solo la conclusione dei programmi individuali con le gare di sciabola femminile e fioretto maschile, ma anche l’avvio delle prove a squadre con le fasi preliminari che determineranno le migliori otto che si contenderanno le medaglie.

Si parte con le gare di spada femminile e sciabola maschile: le ragazze, guidate dalla neo-campionessa del Mondo Mara Navarria (con Rossella Fiamingo, Giulia Rizzi e Alice Clerici) esordiranno nel tabellone delle 32 contro la Lituania.

Partono dagli ottavi di finale, invece, gli azzurri della sciabola: il quartetto composto da Enrico Berrè, Luca Curatoli, Aldo Montano e Luigi Samele, attende la vincente dell’assalto fra Gran Bretagna ed Egitto.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Wuxi: ultima giornata di qualificazioni, tocca a sciabolatrici e fiorettisti

 

Ancora una giornata dedicata alle qualificazioni e poi, da domenica, si farà sul serio con la caccia alle medaglie: sta per entrare nel vivo il Campionato Mondiale di Wuxi 2018 e manca sempre meno all’assegnazione dei primi titoli.

Intanto nella notte italiana Loreta Gulotta andrà alla ricerca della qualificazione nel tabellone principale della prova individuale di sciabola femminile, dove proverà a raggiungere le già qualificate Rossella Gregorio, Irene Vecchi e Martina Criscio, quest’ultima beneficiaria delle assenze di Misaki Emura e Azza Besbes (infortunata e impossibilitata quindi a difendere l’argento della passata stagione).

Tutti già presenti al tabellone principale invece i fiorettisti azzurri, con Giorgio Avola, Andrea Cassarà, Alessio Foconi e Daniele Garozzo che entreranno quindi in azione nella giornata del 24 luglio.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

 

Wuxi: Garozzo e Cini a caccia dei pass per il tabellone principale

 

Chiusa positivamente la prima giornata con gli approdi ai tabelloni principali di spada femminile di Alberta Santuccio e Rossella Fiamingo, e quello di Aldo Montano al main draw della gara di sciabola maschile, spada maschile e fioretto femminile si prendono il proscenio della seconda giornata di gare.

Due gli azzurri protagonisti delle gare, che scattano nella notte italiana: fra le fiorettiste, sarà Chiara Cini a provare a raggiungere le già qualificate Arianna Errigo, Alice Volpi e Camilla Mancini al tabellone principale previsto per lunedì. Nella spada maschile, invece, tocca ad Enrico Garozzo, mentre tanto Paolo Pizzo quanto Marco Fichera e Andrea Santarelli

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Svelato il programma Olimpico di Tokyo 2020, scherma dal 25 luglio al 2 agosto

 

Le prime gare il 25 luglio, la conclusione 9 giorni dopo, nella giornata del 2 agosto. Questo il programma della scherma alle prossime Olimpiadi di Tokyo 2020 dove, lo ricordiamo, lo sport che ha regalato all’Italia il maggior numero di medaglie nella storia delle competizioni a 5 cerchi si presenterà per la prima volta al via con il programma completo di 12 gare, dopo la tanto sospirata cessazione del sistema della rotazione delle armi (valida per le gare a squadre ma con riflessi anche sulle rispettive prove individuali) approvata dal CIO lo scorso anno.

La schedule definitiva dell’intero evento Olimpico è stata ufficialmente svelata nella giornata di ieri 18 luglio dopo l’approvazione da parte Comitato Esecutivo dell’International Olympic Commitee. Per quanto riguarda la qualificazione (clicca qui per i criteri qualificativi della scherma) ai Giochi Olimpici, decisivo sarà l’arco temporale che parte dall’aprile 2019 fino all’aprile 2020, ivi compresi i vari campionati Continentali (l’Europeo a si terrà a Dusseldorf) e il Campionato Mondiale 2019 in programma a Budapest.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

 

 

Wuxi 2018: si parte con le qualificazioni di spada femminile e sciabola maschile

 

Pronti, partenza, via! A Wuxi è tempo di fare sul serio: i primi a saggiare il “terreno di gioco” saranno nella notte italiana spadiste e sciabolatori, impegnati nella fase di qualificazione al tabellone principale della gara che mette in palio le medaglie nella giornata di domenica 22 luglio.

Le prime a scendere in pedana saranno le spadiste (via alle 3.30 ora italiana): già certe per ranking di un posto nel main draw Mara Navarria e Giulia Rizzi, proveranno a raggiungerle Alberta Santuccio e Rossella Fiamingo. Ci sarà invece il solo Aldo Montano impegnato nella prova di sciabola maschile (via alle 5.10 italiane), mentre Luca Curatoli, Enrico Berrè e Luigi Sameletutti dentro la top 16 del ranking Mondiale – entreranno in azione domenica a partire dal tabellone dei 64.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Wuxi 2018, -3: la delegazione azzurra è arrivata al gran completo in Cina

 

A tre giorni dal via della rassegna iridata, in Casa Italia scatta ufficialmente l’operazione Wuxi 2018. Nella giornata odierna, infatti, si è completato l’arrivo sul luogo di gara della delegazione di 25 atleti che, a partire dal prossimo 19 luglio, saranno impegnati nel Campionato Mondiale che chiude la stagione 2017/2018.

Ultime in ordine di tempo ad arrivare in Cina, le squadre di sciabola e spada, entrambe reduci da training camp internazionali svoltesi rispettivamente in Giappone e a Hong Kong. Nella giornata di ieri, invece, direttamente da Roma è arrivata la squadra di fioretto, che proprio nella Capitale ha svolto il proprio ritiro pre-Mondiale.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook