La dedica delle sciabolatrici francesi a Sara Balzer

 

Bellissimo gesto da parte delle sciabolatrici francesi: dopo aver messo l’ultima stoccata, valsa la medaglia di bronzo nella prova a squadre, Cecilia Berder, Manon Brunet, Charlotte Lembach e Caroline Queroli si sono dirette verso la tribuna e hanno portato a centro pedana la compagna Sara Balzer, infortunatasi gravemente nella prova individuale.

Le cinque ragazze si sono poi lasciate andare a un lungo e stretto abbraccio fra gli applausi di tutta la Leipzig Arena.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

 

Spada maschile: quinto posto per gli azzurri nella gara iridata

 

Delusione per l’Italia della spada maschile nella prova a squadre iridata a Lipsia: gli azzurri (Marco Fichera, Enrico Garozzo, Paolo Pizzo, Andrea Santarelli) hanno infatti chiuso al quinto/sesto posto la prova iridata a squadre. Fatale agli azzurri la sconfitta contro la Svizzera ai quarti di finale, con gli elvetici a imporsi per 22-20.

La vittoria contro l’Estonia e la successiva vittoria contro l’Ucraina (42-41) hanno sancito il quinto posto finale per gli azzurri, che nei primi due assalti di giornata si erano imposti contro Svezia e Stati Uniti.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Lipsia 2017: le parole di Gudkova e Zherebchenko

 

Nell’immediato post gara di ieri, hanno rilasciato alla Fie le proprie emozioni i due campioni del Mondo di giornata, ovvero Tatiana Gudkova (spada femminile) e il suo connazionale Dmitry Zherebchenko (fioretto maschile). Ecco cosa han detto:

Tatiana Gudkova (campionessa del Mondo spada femminile)Sono molto felice, non ci credo ancora e per vincere ho dovuto lavorare veramente duro. Voglio ringraziare la mia squadra e i miei allenatori, il mio obiettivo ora è vincere ancora un’altra volta, vincere tutto a cominciare dalla gara a squadre qui a Lipsia.

Dmitry Zherebchenko (campione del Mondo fioretto maschile) – Ho lavorato tutto il tempo e non mi sono mai rilassato e questo ha aiutato molto. Quando lui ha messo la botta del 10-10 ho avuto un momento di difficoltà, ma poi sono tornato a fare quello che stavo facendo prima, mettendogli pressione. E ha funzionato. Sono felicissimo, tutto ciò è irreale, qualcosa che difficilmente capisco. Ed è fighissimo!”

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Dream Team, il saluto alle avversarie a Lipsia

 

Le azzurre di fioretto hanno centrato la finale Mondiale a Lipsia. In attesa del responso delle pedane (ore 18 contro gli Usa, diretta su Pianeta Scherma), gustiamoci il nuovo balletto approntato ad hoc da Martina Batini, Arianna Errigo, Camilla Mancini, Alice Volpi.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Olga Kharlan: «Un oro per coltivare il mio sogno Olimpico»

 

Poche ma significative le parole rilasciate da Olga Kharlan dopo la vittoria del terzo titolo Mondiale ieri a Lipsia: «Sono molto stanca ma anche molto felice» si legge nel comunicato stampa Fie riassuntivo della giornata di gara «Oggi ho dato tutto il meglio di me stessa, tutto ciò è molto bello, ma non mi voglio fermare. Tutto ciò serve per portare avanti il mio sogno dell’oro Olimpico».

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Montano out per la prova a squadre, al suo posto Dario Cavaliere

 

Non ci sarà Aldo Montano nel quartetto azzurro che domani a Lipsia proverà a dare la caccia alla medaglia nella prova a squadre di sciabola maschile. La distorsione di primo grado alla caviglia sinistra rimediato nella prova individuale di giovedì, infatti, impedirà al fuoriclasse livornese di essere della partita: Aldo ha provato fino all’ultimo, ma ha dovuto alzare bandiera bianca.

Al suo posto, affianco ai confermatissimi Enrico Berrè, Luca Curatoli e Luigi Samele, ci sarà il giovane Dario Cavaliere, riserva in Italia, arrivato ieri in giornata in Germania. Una grande occasione per il napoletano, che lo scorso aprile a Plovidv ha chiuso la sua esperienza da Under 20. Quanto a Montano, sarà comunque presente a bordo pedana come “capitano non giocatore” per incoraggiare e consigliare i compagni di squadra nel corso della gara.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Rottura totale del crociato anteriore del ginocchio sinistro per Sara Balzer

 

Rottura totale del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Questo il responso della risonanza magnetica cui è stata sottoposta ieri Sara Balzer, la sciabolatrice francese infortunatasi gravemente nel corso del match di ottavi di finale contro Irene Vecchi. Una conferma, purtroppo, di quanto già si era intuito al momento dell’incidente, con il ginocchio della ventiduenne transalpina che ha subito una torsione innaturale, lasciando la Balzer a terra in preda al dolore.

Per lei si preventivano sei mesi di assoluto stop prima della lunga ripresa. Davvero una disdetta per la giovane francese, che complice una buona stagione – caratterizzata anche dal secondo posto in Coppa del Mondo a Yangzhou – era riuscita a ritagliarsi il suo spazio nel quartetto francese, guadagnandosi la sua prima convocazione a un Mondiale. Al suo posto, per la prova a squadre di martedì, è stata chiamata Caroline Queroli, di recente protagonista in Coppa del Mondo al Grand Prix di Mosca, dove è arrivata terza.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi