Spada u20: Isola oro a Burgos, Buzzacchino bronzo a Heraklion

Continua a inanellare successi la spada italiana under 20, con le ragazze che sanno solo vincere e i ragazzi che tornano sul podio dopo la breve pausa del Lussemburgo.

A Burgos, la prova di spada femminile si conclude ancora una volta con l’inno di Mameli, che suona per Federica Isola dopo averlo fatto in stagione già per Eleonora De Marchi e Alessandra Bozza.

L’atleta piemontese vince 15-12 la finale contro l’israeliana Dar Hecht, concludendo alla grande un percorso che l’aveva vista prevalere per 15-10 nella semifinale con l’ungherese Kinga Nagy e 15-11 ai quarti con la rumena Alexandra Predescu, mentre negli ottavi aveva avuto la meglio sulla connazionale De Marchi in un derby vinto per 15-10. Out nelle 32 Alessandra Segatto, Susan Maria Sica, Anais Gon e Alessandra Bozza, nelle 64 Andrea Vittoria Rizzi, nelle 128 Beatrice Cagnin e Isabella Fuccaro.

Nella prova maschile disputata in Grecia terzo posto per Gianpaolo Buzzacchino sconfitto dal ceco Jakub Jurka per 15-13 in semifinale. Stop nei 16 per Giacomo Gazzaniga, Alessio Preziosi, Amedeo Zancanella e Davide Di Veroli (sconfitto proprio da Buzzacchino). Fuori nei 32 Giulio Gaetani, Alessandro Cini e Marco Molluso. Fermato nei 64 Sergio Manzoni, nei 128 Valerio Cuomo, Giacomo Paolini e Federico Guerra.

 

Twitter: GabrieleLippi1

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Foto Bizzi/Federscherma

Circuito Europeo Under 23: una vittoria e due podi azzurri a Mödling

 

Si sono svolte nel fine settimana a Mödling le gare di fioretto e spada (tanto al maschile quanto al femminile in entrambe le arme) valide per il Circuito Europeo Under 23. Italia protagonista in tutte le gare.

A partire dal fioretto maschile, dove è arrivata la vittoria di Alessandro Gridelli. L’azzurro ha battuto in finale l’austriaco Moritz Lechner con il podio completato da un altro austriaco, Manximilian Ettelt, e dal francese Simon Pinson. Si ferma invece ai quarti di finale Andrea Sanfilippo.

Arrivano dalla spada gli altri podi azzurri del fine settimana: al femminile, secondo posto per Ginevra Roato battuta soltanto dalla russa Maria Obratszova, mentre nella gara maschile è arrivato il terzo posto di Bernardo Crecchi, a cui si aggiunge la finale a otto centrata  da Gabriele Risicato (quinto) e Andrea Della Pina (ottavo). Fra le fiorettiste, entra nelle otto Elena Ferracuti, che ha chiuso la sua gara al sesto posto.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook