Circuito Europeo Under 23: pieno di podi per l’Italia nelle gare di fioretto e spada a Mödling

 

La città austriaca di Mödling ha ospitato nel fine settimana un ricco programma di gare di fioretto e spada valide per il Circuito Europeo Under 23. Due giorni che hanno visto, per entrambe le armi, la disputa tanto delle prove al femminile quanto al maschile e che, soprattutto, hanno visto i colori azzurri protagonisti.

Nella giornata di sabato è arrivato il doppio terzo posto firmato da Marta Cammilletti (fioretto femminile) e Francesco Leone (spada maschile). La fiorettista lombarda è stata fermata in semifinale dalla francese Constance Catarzi, chiudendo così al terzo posto. A vincere la prova è stata l’atleta di casa Oliva Wolgemuth, con l’Italia che ha piazzato fra le prime otto anche Martina Manzoli ed Elena Tangherlini.

Sempre sabato, ma nella gara di spada maschile, Francesco Leone ha chiuso la sua prova sul gradino più basso del podio dopo la sconfitta in semifinale contro l’austriaco Josef Mahringer (poi vincitore finale sul russo Oleg Knysh). Terzo posto per l’atleta del CUS Pavia, in coabitazione con il bielorusso Dzianis Paulouski.

Nella giornata di domenica, invece, Alice Clerici è andata vicinissima a vincere la prova di spada femminile: la poliziotta torinese, che ai quarti di finale aveva battuto la sua compagna di sala alla Marchesa di Torino Cecilia Varengo, è stata sconfitta per 15-12 in finale dalla svizzere Angela Krieger, mentre il podio è stato completato dall’altra elvetica Noemi Moeschlin e dalla tedesca Ricarda Multerer.

L’ultimo podio azzurro della due giorni austriaca, porta la firma di Filippo Quagliotto. A fermare la sua corsa, in semifinale, l’austriaco Moritz Lechner (a sua volta batttuto in finale dal francese Pierre Loisel) che lo ha quindi “dirottato” sul terzo gradino del podio. A ridosso dei migliori otto si sono invece fermati Andrea Funaro e Tommaso Lorenzon.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Sipario sugli Italiani Under 23 con le vittorie di Clerici e Caranti

 

Con le prove di spada femminile e sciabola maschile, si sono conclusi nella giornata di oggi i Campionati Italiani Under 23 di Belluno. Tanto Piemonte nella gara riservata alle spadiste, dove a spuntarla e laurearsi campionessa Italiana è Alice Clerici. La torinese delle Fiamme Oro ha battuto infatti in finale per 15-10 Federica Isola, mentre al terzo posto si sono classificate Alessandra Bozza e Beatrice Cagnin, entrambe fermatesi in semifinale.

Il 15-10 su Alberto Fornasir ha invece permesso a Gherardo Caranti di imporsi nella prova di sciabola maschile: il livornese di scuola Fides, aveva dapprima fermato in semifinale Lorenzo Roma, che ha chiuso al terzo posto in coabitazione con Alberto Arpino.

Classifiche

Sciabola maschile –  1. Gherardo Caranti (Fides Livorno), 2. Alberto Fornasir (Carabinieri), 3. Lorenzo Roma (Accademia d’Armi Musumeci Greco Roma), 3. Alberto Arpino (Vigili del Fuoco Fiamme Rosse), 5. Raffaele Minischetti (Club Scherma San Severo), 6. Michele Gallo (Carabinieri), 7. Fabrizio Maria Scisciolo (Virtus Scherma Bologna), 8. Alberto Nigri (Petrarca Scherma M°Ryszard Zub Padova)

Spada femminile

1. Alice Clerici (Fiamme Oro), 2. Federica Isola (Aeronautica Militare), 3. Beatrice Cagnin (Aeronautica Militare), 3. Alessandra Bozza (Aeronautica Militare), 5. Miriana Morciano (Lame Azzurre Brindisi), 6. Roberta Marzani (Esercito), 7. Alice Cassano (Chiavari Scherma), 8. Ginevra Roato (CdS Mangiarotti Milano).

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Trifiletti/Bizzi

 

Spada femminile: delusione azzurra, l’Italia eliminata agli ottavi di finale e nona

 

Si è chiusa con un amaro nono posto l’avventura delle spadiste azzurre nella prova a squadre di Wuxi. Nella giornata odierna, dedicata alle fasi preliminari fino ai quarti di finale, il quartetto composto da Alice Clerici, Rossella Fiamingo, Mara Navarria e Giulia Rizzi ha infatti chiuso la propria gara al nono posto.

Dopo la vittoria per 45.19 contro la Lituania nell’assalto iniziale, le azzurre sono state fermate agli ottavi di finale dalla Germania e quindi dirottate nel tabellone dei piazzamenti. Laddove sono arrivate le tre vittorie in serie contro Canada, Romania e Ucraina che hanno cristallizzato una deludente nona posizione. Domani l’assegnazione delle medaglie, in una gara senza Italia.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Super Mara: la Navarria vince a Budapest

La friulana domina il Gp di spada. Seconda vittoria stagionale per lei. Seconda la cinese Sheng, terze Candassamy e Nelip. Sesto posto per Giulia Rizzi.

Continue reading