Beatrice Vio oggetto di minacce e intimidazioni a sfondo sessuale su Facebook

 

Una pagina creata “ad hoc” su Facebook (e ora per fortuna eliminata) per incitare alla violenza sessuale verso Bebe Vio. A renderlo noto, il Codacons, che ha sporto denuncia nei confronti del social network dopo aver più volte segnalato suddetta pagina agli amministratori.

La denuncia è stata fatta alle procure di Roma e Venezia, la richiesta è quella di «utilizzare ogni strumento investigativo consentito dalla legge e dal rito allo scopo di predisporre tutti i controlli necessari per accertare e verificare se i fatti esposti possano integrare fattispecie di illecito civile, amministrativo e penale, nella forma tentata e consumata, nonché individuare tutti i soggetti da ritenersi responsabili e di conseguenza adottare i dovuti ed eventuali provvedimenti sanzionatori»

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi per Federscherma

Bebe Vio premiata ai Laureus Sports Awards

 

Continua il magic moment di Beatrice Vio. Per la fuoriclasse della scherma paralimpica ieri è arrivato un altro prestigiosissimo riconoscimento, con la vittoria ai Laureus Awards nella categoria di “Sportivo dell’anno con disabilità”.

La ragazza di Mogliano Veneto ha battuto la concorrenza di grandi nomi dello sport Paralimpico mondiale: la sprinter cubana Omara Durand, lo svizzero Marcel Hug (proveniente sempre dall’atletica), i nuotatori Ihar Boki e Sophie Pascoe e il sollevatore di pesi iraniano Siamand Rahman. A consegnarle il premio, in un vero festival dell’orgoglio sportivo italiano, Alessandro Del Piero.

E dopo la cerimonia, un bel selfie collettivo di tutti i vincitori, con la nostra atleta a svettare fra i più grandi interpreti dello sport Mondiale.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Beatrice Vio è fra i candidati ai Laureus Sports Award 2017

 

Continua il periodo d’oro di Beatrice Vio. Bebe, infatti, è entrata nella lista dei candidati a vincere il premio per miglior atleta con disabilità ai prossimi Laureus Sports Awards, la cerimonia che ogni anno premia i migliori sportivi del Mondo.

La fiorettista azzurra, oro nella prova individuale e medaglia di bronzo in quella a squadre alle ultime Paralimpiadi di Rio 2016, è infatti fra i sei in lizza per il premio Sportperson of the year with disability: assieme a lei, la fenomenale sprinter cubana Omara Durand, lo svizzero Marcel Hug (proveniente sempre dall’atletica), i nuotatori Ihar Boki e Sophie Pascoe e il sollevatore di pesi iraniano Siamand Rahman.

La cerimonia di premiazione si terrà a Montecarlo il prossimo 14 febbraio.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi per Federscherma

 

 
jizzrain.com/vd/2353-video

Cosegnati a Roma i “Collari d’oro” del Coni: premiati anche Daniele Garozzo e Bebe

 

Con una cerimonia tenutasi presso la Sala d’Onore del Coni, sono stati oggi consegnati i prestigiosi Collari d’Oro, massima onorificenza sportiva in Italia. A ricevere il premio, i campioni Olimpici e Paralimpici di Rio 2016 oltre a che a uomini di sport,  personalità e società che si sono particolarmente distinti nel corso della loro carriera e della loro storia. Sono state consegnate anche le Palme d’Oro al merito tecnico agli allenatori dei campioni olimpici e paralimpici.

Per la scherma a essere premiati sono stati Daniele Garozzo – campione Olimpico di fioretto maschile – e Beatrice Vio – campionessa Paralimpica nel fioretto femminile – oltre alle rispettive guide tecniche, ovvero Fabio Galli per Daniele Garozzo e Federica Berton per Bebe.

A premiare gli atleti il Ministro dello Sport Luca Lotti alla presenza del Presidente del Coni Giovanni Malagò e del Presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

 

 
jizzrain.com/vd/2353-video

Scherma paralimpica: il riepilogo del week-end di Pisa

I record di Bebe, il primo podio di Emanuele Lambertini, i trionfi di Sarri e Pellegrini. Il riepilogo delle emozioni del fine settimana di Coppa del Mondo di scherma Paralimpica a Pisa. Continue reading