Terni: Alessia Di Carlo e Davide Di Veroli griffano l’ultima giornata di gare

 

Si è chiusa con le prove di sciabola femminile e spada maschile la tre giorni di gare a Terni valida per la seconda Prova Nazionale Cadetti.

Fra le sciabolatrici, a vincere è stata Alessia Di Carlo, che nell’atto finale ha avuto la meglio di Federica Pontini in un derby tutto interno al Club Scherma Roma. A completare il podio Gaia Pia Carella e Lucrezia Del Sal.

Fra gli spadisti, Davide Di Veroli si conferma l’atleta più in forma e regola ancora una volta l’intera concorrenza. L’ultimo ad arrendersi al romano – che nella giornata di venerdì aveva chiuso al terzo posto la prova di fioretto -è stato Giorgio Guerriero, battuto per 15-8. Terzo posto per Simone Mencarelli e Simone Greco, fermatisi in semifinale.

Classifiche

Sciabola femminile – 1. Alessia Di Carlo (Club Scherma Roma), 2. Federica Pontini (Club Scherma Roma), 3. Gaia Pia Carella (Champ Napoli), 3. Lucrezia Del Sal (Gemina Scherma), 5. Benedetta Fusetti (Petrarca Scherma M°Ryszard Zub), 6. Francesca Burli (Frascati Scherma), 7. Federica Maria Scisciolo (Virtus Scherma Bologna), 8. Noemi Monaldi (Fides Livorno)

Spada maschile – 1. Davide Di Veroli (G.Verne Roma), 2. Giorgio Guerriero (Circolo Scherma G.Delfino Ivrea), 3. Simone Greco (Soc. Schermistica Lughese), 3. Simone Mencarelli (Isef Eugenio Meda Torino), 5. Enrico Piatti (Pro Novara Scherma), 6. Alessandro Gabriolo (Isef Eugenio Meda Torino), 7. Salvatore Signore (Gs P.Giannone Caserta), 8. Riccardo Malavolti (Club Scherma Koala)

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografie Augusto Bizzi

Terni: Repanati e Gallo si prendono spada feminile e sciabola maschile

 

Nella seconda giornata di gare a Terni valida per la seconda Prova Nazionale Cadetti, si sono chiuse con le vitotrie Benedetta Repanati e Michele Gallo le prove di spada femminile e sciabola maschile.

Oltre 300 le spadiste in gare e alla fine a spuntarla è stata l’atleta della Pro Vercelli. Per lei il successo è arrivato ufficialmente al termine dell’atto decisivo contro Sara Maria Kowalczyck, battuta per 15-13. Terzo posto per Alessia Pizzini e Domitilla Brini.

La sfida contro il padovano Alberto Nigri ha invece consegnato a Michele Gallo la vittoria nella prova di sciabola maschile. In precedenza Gallo aveva battuto in semifinale Mattia Rea, terzo a fine giornata assieme a Lorenzo Ottaviani. Oggi sipario sulla tre giorni ternana con le prove di sciabola femminile e spada maschile.

Classifiche

Sciabola maschile – 1. Michele Gallo (Club Scherma Salerno), 2. Alberto Nigri (Petrarca Scherma M°Ryszard Zub Padova), 3. Mattia Rea (Champ Napoli), 3. Lorenzo Ottaviani (Frascati Scherma), 5. Giorgio Marciano (Champ Napoli), 6. Daniele Franciosa (Club Scherma Roma), 7. Giosuè Testa (Lazio Scherma Ariccia), 8. Marco Domenico Pellegrini (Scherma Trani)

Spada femminile – 1. Benedetta Repanati (Scherma Pro Vercelli), 2. Sara Maria Kowalcyzk (Gs P:Giannone Caserta), 3. Alessia Pizzini (Circolo Ravennate della Spada), 3. Domitilla Brini (Club Scherma Roma), 5. Marta Lombardi (Cus Pavia), 6. Alice Pieracciani (Pro Novara Scherma), 7. Laura Cresta (Club Scherma Roma), 8. Arianna Buschini (Pro Novara Scherma)

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Terni ospita la seconda Prova Nazionale Cadetti, più di 1300 atleti in pedana

 

Scatta oggi per chiudersi domenica la seconda Prova Nazionale Cadetti su tutte e sei le armi. Saranno oltre 1300 (1323 per la precisione) gli atleti Under 17 che saranno in gara sulle pedane di Terni alla caccia dei pass per i Campionati Italiani di categoria.

Si parte nella giornata del 12 gennaio con le gare di fioretto, per proseguire sabato 13 con la sciabola maschile e la spada femminile. Domenica chiusura con la sciabola femminile e la spada maschile.

Programma gare

Venerdì 12 gennaio

Fioretto femminile (9.00)
Fioretto maschile (11.00)

Sabato 3 gennaio 

Spada femminile (9.00)
Sciabola maschile (13.30)

Domenica 4 gennaio

Spada maschile (9.00)
Sciabola femminile (13.30)

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Circuito Europeo Cadetti: a Godollo le gare di sciabola

 

Prosegue sulle pedane ungheresi di Godollo la stagione del Circuito Europeo Cadetti. In programma le gare di sciabola femminile e maschile, tanto individuale quanto a squadre. Dopo la bella partenza della settimana precedente, soprattutto nelle gare di spada con il dominio azzurro fra prova individuale e prova a squadre, l’Italia proverà ad andare a caccia di altri risultati.

Saranno in totale 30 gli azzurri in gara, 17 ragazze e 13 ragazzi, fra cui Giorgio Marciano, secondo la scorsa settimana a Konin. Il programma di gara prevede sabato la prova a squadre femminile e quella individuale al maschile, mentre alla domenica si completa il programma con la prova individuale femminile e quella maschile a squadre.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

 

Assegnati a Foggia gli Europei Cadetti e Giovani 2019

 

Il congresso della Confederazione Europea di Scherma, riunitosi ieri a Tbilisi per eleggere il direttivo – con l’Italia rappresentata da Anna Ferraro, eletta con 23 voti – ha assegnato a Foggia l’edizione 2019 dei Campionati Europei Cadetti e Giovani.

La città pugliese, sulle cui pedane si sono forgiati i talenti fra gli altri di Luigi Samele, Martina Criscio e Francesco D’Armiento, ospiterà quindi la rassegna continentale un anno dopo il Mondiale – sempre della categoria Cadetti e Giovani – organizzato da Verona per il 2018, con l’Italia che nel giro di due anni si trova ad ospitare due importantissimi eventi della scherma giovanile.

Così ha commentato il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, tramite il sito ufficiale: «Non possiamo celare la grande soddisfazione per il doppio risultato ottenuto. Innanzitutto esprimo anche l’orgoglio della scherma italiana nel poter vantare una figura come quella di Anna Ferraro come rappresentante all’interno del Comitato Esecutivo. E’ anche un’indicazione assai emblematica perché vuole essere un riconoscimento alle donne che stanno scegliendo di vivere il mondo della scherma da dirigenti. A ciò si aggiunge la scelta di Foggia quale sede dei campionati europei Cadetti e Giovani 2019. Abbiamo potuto constatare come la candidatura avesse raccolto una straordinaria unità di intenti all’interno del mondo istituzionale ed economico-sociale del territorio foggiano. Come Federazione abbiamo quindi sposato questa idea e l’Europa schermistica ha dato fiducia ancora una volta all’Italia».

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook