Mondiali di Budapest: fiorettisti e sciabolatrici accedono ai tabelloni principali delle gare a squadre

 

Missione compiuta per fiorettisti e sciabolatrici, impegnati nei turni preliminari delle rispettive prove a squadre che domani chiuderanno il Mondiale di scherma di Budapest: entrambi quartetti azzurri saranno quindi in lizza per le medaglie.

Nella gara di fioretto maschile, il quartetto composto da Andrea Cassarà, Giorgio Avola, Alessio Foconi e Daniele Garozzo, dopo aver battuto il Messico nel primo assalto di giornata, hanno strappato il pass per domani battendo la Danimarca. Gli azzurri ripartiranno dal match contro Hong Kong per garantirsi l’accesso a una potenziale semifinale con la Francia.

Cammino abbastanza agevole anche per Sofia Ciaraglia, Martina Criscio, Rossella Gregorio e Irene Vecchi, che in rapida successione hanno battuto il Vietnam e Hong Kong e attendono la vincente fra Polonia e Ungheria per conoscere l’avversaria del primo assalti di domani.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Telegram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi

Mondiali Budapest 2019: il medagliere dopo la quarta giornata di gare

 

Le due medaglie di bronzo conquistate nella prova a squadre di spada femminile e in quella di sciabola maschile, hanno portato a 6 il computo dei metalli messi in cascina dall’Italia a questi Campionati del Mondo di scherma Budapest 2019.

Intanto in testa al medagliere si porta la Corea del Sud, con due ori e un bronzo. A seguire, la Russia e l’Ungheria che completano il podio in attesa di una nuova giornata di gare con in programma le prove a squadre di fioretto femminile e spada maschile.

NAZIONE TOTALE
Corea del Sud 2 0 1 3
Russia 1 3 1 5
Ungheria 1 2 0 3
Francia 1 1 0 2
Cina 1 1 0 2
Ucraina 1 0 2 3
Brasile 1 0 0 1
Gran Bretagna 0 1 0 1
ITALIA 0 0 6 6
Hong Kong 0 0 1 1
Iran 0 0 1 1
Grecia 0 0 1 1
Romania 0 0 1 1

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Telegram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi

Fioretto femminile: Italia ai quarti di finale della prova a squadre iridata a Budapest

 

Missione tabellone principale compiuta per le azzurre, nella giornata dedicata ai tabelloni preliminari della prova a squadre di fioretto femminile ai Campionati Mondiali di scherma di Budapest. Il quartetto composto da Arianna Errigo, Elisa Di Francisca, Francesca Palumbo e Alice Volpi, ha infatti agevolmente superato i primi due ostacoli, dapprima battendo per 43-20 Romania, quindi per 45-25 l’Ucraina.

Il cammino dell’Italia riprende domani con il quarto di finale contro il Giappone per una potenziale sfida in semifinale contro la Francia (clicca qui per l’intervista alla fiorettiste francesi). Via alla gara alle 8.30.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Telegram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi

 

 

Mondiali Budapest 2019: il medagliere dopo la terza giornata di gare

 

Continua ad arricchirsi di nuove Nazioni il medagliere di questi Campionati del Mondo di scherma in corso a Budapest: con l’aggiunta di Grecia, Romania e Gran Bretagna, sono infatti ben 13 i Paesi che possono vantare almeno una medaglia nel bottino.

In testa, intanto, sale la Russia, che eguaglia a quota 4 l’Italia, ma scappa grazie all’oro di Inna Deriglazova. Dietro di loro, Francia, Ungheria e Ucraina. Per trovare l’Italia, che dopo 25 anni torna a chiudere un Mondiale senza titoli individuali, bisogna scendere fino alla nona posizione.

NAZIONE TOTALE
Russia 1 2 1 4
Francia 1 1 0 2
Ungheria 1 1 0 2
Ucraina 1 0 2 3
Corea del Sud 1 0 1 2
Brasile 1 0 0 1
Gran Bretagna 0 1 0 1
Cina 0 1 0 1
ITALIA 0 0 4 4
Hong Kong 0 0 1 1
Iran 0 0 1 1
Grecia 0 0 1 1
Romania 0 0 1 1