Sciabola maschile: l’Italia per il Grand Prix di Seul

 

Saranno 12 gli azzurri in gara nella prova maschile del Grand Prix di sciabola di Seul, in programma nel fine settimana (clicca qui per le convocate per la gara femminile). A fare rotta verso la Corea del Sud Alberto Arpino, Enrico Berrè, Dario Cavaliere, Luca Curatoli, Francesco D’Armiento, Leonardo Dreossi, Luigi Miracco, Aldo Montano, Riccardo Nuccio, Alberto Pellegrini, Giovanni Repetti, Luigi Samele.

Già certi di un posto nel tabellone principale – previsto per la giornata di domenica – Luca Curatoli, Enrico Berrè e Luigi Samele, per gli altri azzurri la gara scatta nella notte italiana di sabato con la fase a gironi e gli eventuali assalti del tabellone preliminare ad eliminazione diretta.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi

Spada maschile: l’Italia per il Grand Prix di Budapest

 

Come per la gara femminile – clicca qui per vedere le convocate – anche per la prova maschile del Grand Prix di spada di Budapest, l’Italia può contare su 12 atleti. Si tratta di Riccardo Barionovi, Lorenzo Buzzi, Gabriele Cimini, Valerio Cuomo, Davide Di Veroli, Marco Fichera, Enrico Garozzo, Federico Marenco, Giacomo Paolini, Paolo Pizzo, Andrea Santarelli, Federico Vismara.

Nessun italiano è presente fra i primi sedici: per questo, al netto di qualche possibile assenza che possa agevolare la scalata alle posizioni che danno il lasciapassare diretto per il tabellone principale, per tutti la gara scatterà nella giornata di sabato con i gironi e gli assalti ad eliminazione diretta del tabellone preliminare.

Domenica la fase decisiva in contemporanea con la gara femminile.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Fioretto maschile: il ranking aggiornato dopo la gara del Cairo

 

Dopo la quinta prova di Coppa del Mondo, in testa al ranking di fioretto maschile (clicca qui per quello del fioretto femminile) c’è lo statunitense Race Imboden davanti al nostro Alessio Foconi e al britannico Richard Kruse.

A chiudere la lista dei primi 5, l’olimpionico Daniele Garozzo, vincitore della gara di sabato, e Andrea Cassarà. Sesto posto per Giorgio Avola, a podio due giorni fa.

1 240 IMBODEN Race USA 17.04.93
2 214 FOCONI Alessio ITA 22.11.89
3 203 KRUSE Richard GBR 30.07.83
4 166 GAROZZO Daniele ITA 04.08.92
5 152 CASSARA Andrea ITA 03.01.84
6 140 AVOLA Giorgio ITA 08.05.89
7 136 CHEREMISINOV Alexey RUS 09.07.85
8 134 MEINHARDT Gerek USA 27.07.90
9 129 SAFIN Timur RUS 04.08.92
10 129 CHEUNG Ka Long HKG 10.06.97
11 125 HEO Jun KOR 31.05.88
12 117 LLAVADOR Carlos ESP 26.04.92
13 112 MASSIALAS Alexander USA 20.04.94
14 107 LE PECHOUX Erwann FRA 13.01.82
15 96 ABOUELKASSEM Alaaeldin EGY 25.11.90
16 92 LEE Kwanghyun KOR 17.08.93

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi

Fioretto femminile: il ranking aggiornato dopo il Grand Prix di Torino

 

Non basta la vittoria di Torino ad Alice Volpi per intaccare la leadership in classifica di Inna Deriglazova: la russa, infatti, continua a guidare la classifica di Coppa del Mondo davanti alla senese e a Lee Kiefer. Chiudono la top 5 Ines Boubakri e Leonie Ebert.

Fra le azzurre presenti nelle prime sedici, ci sono anche Arianna Errigo (settima), Camilla Mancini (decima) ed Elisa Di Francisca, che dopo il secondo posto di ieri artiglia la posizione numero 14. Appena cinque punti, invece, separano Francesca Palumbo dalla zona esenzione dalla fase di qualificazione.

1 275 DERIGLAZOVA Inna RUS 10.03.90
2 251 VOLPI Alice ITA 15.04.92
3 169 KIEFER Lee USA 15.06.94
4 159 BOUBAKRI Ines TUN 28.12.88
5 144 EBERT Leonie GER 04.10.99
6 129 THIBUS Ysaora FRA 22.08.91
7 128 ERRIGO Arianna ITA 06.06.88
8 114 HARVEY Eleanor CAN 14.01.95
9 100 PRESCOD Nzingha USA 14.08.92
10 99 MANCINI Camilla ITA 10.06.94
11 94 ROSS Nicole USA 15.01.89
12 93 KIKUCHI Komaki JPN 22.02.97
13 92 TRIPAPINA Svetlana RUS 19.02.94
14 84 JEON Hee Sook KOR 16.06.84
15 83 DI FRANCISCA Elisa ITA 13.12.82
16 83 MIYAWAKI Karin JPN 04.02.97

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi