Coppa Italia per società , i risultati della prima giornata

 

La prima giornata della “Festa della scherma” 2017, in programma fra oggi e domani a Firenze nella prestigiosa e suggestiva cornice del Palazzo Vecchio, ha visto anche la disputa delle prime gare valide per la Coppa Italia riservata alle società civili. A venir assegnati, i titoli di fioretto femminile, sciabola femminile e sciabola maschile.

La prima finale a essere disputata è stata quella della sciabola femminile, dove a sfidarsi sono stati il Club Scherma Roma (Arianna Sakellariou, Aurora Paragallo, Giulia Arpino e Alessia Di Carlo a comporre il quartetto) e la squadra della Gemina Scherma, in formazione completamente rimaneggiata rispetto a quella che lo scorso maggio a Gorizia si è confermata in Serie A1 (Laura Zatti, Beatrice FornasirCristiana Moratto in pedana). L’assalto si è chiuso sul 45-29 per la compagine romana, che si è così portata a casa la Coppa.

Un guizzo di Giacomo Mignuzzi ha invece deciso la prova di sciabola maschile: finisce 45-44 per la Lazio Scherma Ariccia, infatti, un tiratissimo ed equilibratissimo derby che ha avuto per protagonista dall’altra parte del rullo ancora una volta il Club Scherma Roma (Fabrizio Affede, Francesco Cannas, Alessandro Moca e Bruno Mozzetti). In pedana per il club vincitore, oltre al già citato Mignuzzi (in prestito dai Carabinieri), anche Nicola PossentiEdoardo Bagni ed Edoardo Ritorto.

In mezzo, la finale del fioretto femminile, che ha visto contrapporsi Club Scherma Jesi e Frascati Scherma. A vincere proprio la compagine marchigiana (Elena Tangherlini, Alessandra Petrignani, Cecilia Maria Tempesta, Martina Manzoli), che si è imposta con il punteggio di 45-31 sul club frascatano, rappresentato in pedana da Chiara Tranquilli, Serena Puglia, Alessandra Conti e Lucrezia Grimaldi. Domani il programma si conclude con le gare di spada e con il fioretto maschile.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Trifiletti/Bizzi

Altro riconoscimento per Bebe: a lei il premio per il miglior debutto alle Paralimpiadi di Rio

 

C’è ancora una coda felice nel magico 2016 di Beatrice Vio: la fuoriclasse di Mogliano Veneto, infatti,  è stata insignita ieri del prestigioso premio conferito dal Comitato Paralimpico Internazionale – International Paralympic Awards – per il miglior debutto (al femminile) in un’edizione dei Giochi Paralimpici. La cerimonia di premiazione si è svolta ad Abu Dhabi.

A Rio De Janeiro, ricordiamo, la schermitrice azzurra è stata assolutamente mattatrice nel fioretto femminile, dapprima vincendo la prova individuale, quindi prendendosi assieme ad Andreea Mogos e Loredana Trigilia la medaglia di bronzo nella prova a squadre.

«Spero che questo premio possa stimolare tanti altri bambini, ragazzi e ragazze che, come me, si sono trovati una giornata a dover ricominciare da zero. Lo sport può aiutarti a riprendere in mano la tua vita e farti capire, nonostante tutto, quanto sia bella», ha poi commentato la stessa Bebe alla “Gazzetta dello Sport”: Beatrice Vio è la seconda italiana ad aggiudicarsi questo prestigosio premio – per il quale erano in lizza anche la nuotatrice olandese Lisette Bruinsma e la britannica Kadeena Kox, che si sdoppia fra atletica e ciclismo – dopo Alex Zanardi nel 2012.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Elisa Di Francisca mamma, nato il piccolo Ettore

 

Fiocco azzurro nella scherma italiana. Stamattina, a Napoli, è nato il piccolo Ettore, il figlio della campionessa Olimpica di Londra 2012 (e argento a Rio 2016) Elisa Di Francisca e del suo compagno Ivan Villa. Così la stessa Di Francisca ha annunciato via Facebook la nascita del «nostro piccolo eroe»:

Alla fiorettista jesina e al compagno gli auguri della Redazione di Pianeta Scherma, e un caloroso benvenuto al piccolo di famiglia.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Elisa Di Francisca/Facebook