Rottura totale del crociato anteriore del ginocchio sinistro per Sara Balzer

 

Rottura totale del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Questo il responso della risonanza magnetica cui è stata sottoposta ieri Sara Balzer, la sciabolatrice francese infortunatasi gravemente nel corso del match di ottavi di finale contro Irene Vecchi. Una conferma, purtroppo, di quanto già si era intuito al momento dell’incidente, con il ginocchio della ventiduenne transalpina che ha subito una torsione innaturale, lasciando la Balzer a terra in preda al dolore.

Per lei si preventivano sei mesi di assoluto stop prima della lunga ripresa. Davvero una disdetta per la giovane francese, che complice una buona stagione – caratterizzata anche dal secondo posto in Coppa del Mondo a Yangzhou – era riuscita a ritagliarsi il suo spazio nel quartetto francese, guadagnandosi la sua prima convocazione a un Mondiale. Al suo posto, per la prova a squadre di martedì, è stata chiamata Caroline Queroli, di recente protagonista in Coppa del Mondo al Grand Prix di Mosca, dove è arrivata terza.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi

 

 

La Federazione Francese sospende per 9 mesi Nicolas Rousset

 

Nove mesi di sospensione e ritorno in pedana solo nell’aprile del 2018. Questa la sanzione comminata dalla Federazione Francese di Scherma al proprio atleta, lo sciabolatore Nicolas Rousset. Alla base del provvedimento – come riportato in data 7 luglio dal quotidiano francese L’Equipe –  la mancata compilazione, da parte del ventinovenne digionese, del documento di reperibilità per i controlli anti-doping (whereabouts informations form).

Dal momento che si è trattato della terza omissione di questo tipo (che di fatto viene equiparata a un rifiuto di sottoporsi ai controlli di rito), la commissione di disciplina anti-doping della federazione transalpina ha fatto scattare la squalifica per l’atleta classe 1988. Rousset, che vanta in carriera tre podi in Coppa del Mondo (un secondo posto e due terzi posti), non era comunque nel novero dei convocati francesi per i prossimi Campionati del Mondo di Lipsia.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Foto P. Lahalle/L’Equipe

Lipsia 2017: la Francia per i Mondiali

 

Ventiquattro gli atleti francesi che prenderanno parte ai prossimi Mondiali di Tbilisi 2017. Unico cambio rispetto a Tbilisi, l’ingresso di Laurence Epee al posto dell’infortunata Melissa Goram. Per il resto tutto invariato.

Fioretto femminile: Anita Blaze, Astrid Guyart, Pauline Ranvier, Ysaora Thibus

Fioretto maschile: Jeremy Cadot, Enzo Lefort, Erwann Le Pechoux, Julien Mertine

Sciabola femminile: Sara Balzer, Cecilia Berder, Manon Brunet, Charlotte Lembach

Sciabola maschile: Bolade Apithy, Vincent Anstett, Charles Colleau, Tom Seitz

Spada femminile: Laurence Epèe Auriane Mallo, Lauren Rembi, Coraline Vitalis

Spada maschile: Yannick Borel, Ronan Gustin, Daniel Jerent, Jean Michel Luceneay

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Tbilisi 2017: i selezionati della Francia

 

Saranno 24 gli atleti francesi impegnati il prossimo giugno sulle pedane di Tbilisi per i Campionati Europei assoluti 2017. Questi i tiratori e le tiratrici che rappresenteranno la nazionale transalpina in Georgia:

Fioretto femminile: Anita Blaze, Astrid Guyart, Pauline Ranvier, Ysaora Thibus

Fioretto maschile: Jeremy Cadot, Enzo Lefort, Erwann Le Pechoux, Julien Mertine

Sciabola femminile: Sara Balzer, Cecilia Berder, Manon Brunet, Charlotte Lembach

Sciabola maschile: Vincent Anstett, Charles Colleau, Maxence Lambert, Tom Seitz

Spada femminile: Melissa Goram, Auriane Mallo, Lauren Rembi, Coraline Vitalis

Spada maschile: Yannick Borel, Ronan Gustin, Daniel Jerent, Jean Michel Luceneay

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

VIDEO – Un giorno in pedana con Ysaora Thibus

 

Com’è la vita di uno schermidore di altissimo livello nel corso di una giornata di gare? Un’altalena di emozioni, sensazioni più o meno positive, concentrazione da mantenere sempre elevata. Soprattutto se, come nel caso della fiorettista francese Ysaora Thibus, si è costantemente in lotta per le posizioni nobili della classifica.

Ecco che allora le telecamere della FIE l’hanno seguita per tutta la giornata in concomitanza con l’edizione 2016 del Grand Prix di Shanghai, gara che la transalpina ha chiuso al terzo posto, fermata in semifinale da Arianna Errigo poi vincitrice a fine giornata.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi per Federscherma

 
jizzrain.com/vd/2353-video

Francia: Frank Boidin nuovo ct del fioretto femminile giapponese

 

Continua la fuga dei Commissari Tecnici dalla Francia: dopo Hugues Obry, che ha preso la via della Cina la scorsa estate, questa volta tocca a Franck Boidin fare le valigie e imbarcarsi in una nuova avventura. Per il tecnico  del fioretto francese la nuova destinazione è il Giappone, dove è chiamato alla direzione della squadra femminile (fonte: lequipe.fr). Il debutto è previsto per il prossimo gennaio, per un contratto della durata di quattro anni. Chiaro l’obiettivo dei vertici nipponici: arrivare al top all’appuntamento di Tokyo nel 2020.

Dopo aver preso in carico il fioretto femminile francese nel 2008, Boidin è stato dal 2012 responsabile dell’intero fioretto transalpino. Fra i recenti risultati, il Mondiale 2014 e il bronzo olimpico a squadre con i maschi, e i quattro podi iridati di fila conquistati dalle ragazze fra 2013 e 2016, sempre in gare a squadre, con un argento e tre bronzi.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia A. Reau/L’Equipe

 

 
jizzrain.com/vd/2353-video