Giorgio Scarso rieletto presidente federale

 

Giorgio Scarso sarà a capo della Federazione italiana scherma per altri quattro anni. Il presidente uscente è stato rieletto per il suo quarto mandato dall’Assemblea nazionale elettiva tenutasi domenica 20 novembre nel Salone d’Onore del Coni.
Sui 344 delegati, 295 hanno scelto Giorgio Scarso quale Presidente federale, per una percentuale del 85,7%. 39 sono stati i voti invece raccolti dal candidato Maurizio Gioacchino Seminara, con una percentuale del 11,3%.
Le schede bianche sono state 6, mentre 4 sono state le nulle.
«Mi auguro di essere degno di così tanta fiducia – ha detto il rieletto vertice federale -. Spero di continuare ad essere il Presidente di tutti. Adesso bisognerà continuare a trasformare la passione e l’entusiasmo in impegno».

Eletto anche il nuovo Consiglio federale. In rappresentanza degli Affiliati sono stati eletti Paolo Azzi (152 voti), Vincenzo De Bartolomeo (149 voti), Renato Burattii (149 voti), Maurizio Randazzo (140 voti), Alberto Ancarani (135 voti), Luigi Campofreda (135 voti). In rappresetanza dei tecnici è stato eletto Salvatore Lauria, con 29 voti. I rappresentanti degli Atleti in seno al Consiglio federale saranno invece Giampiero Pastore (57 voti) e Valentina Vezzali (45 voti).
Gianfranco Picco, con 290 voti, è stato eletto Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti.
L’assemblea, di seguito, ha approvato il documento programmatico per il quadriennio 2017-2020 del rieletto Presidente federale, Giorgio Scarso e del neo eletto Consiglio federale.

 

ELENCO CANDIDATI ASSEMBLEA NAZIONALE ORDINARIA ELETTIVA
PRESIDENTE
Votanti: 344
Scarso Giorgio: 295 voti
Seminara Maurizio Gioacchino: 39 voti
Bianche: 6
Nulle: 4

 

CONSIGLIERI RAPPRESENTANTI DEGLI AFFILIATI (n. 6)
Votanti: 216

Ancarani Alberto: 135 voti
Azzi Paolo: 152 voti
Bertacchini Massimo: 57 voti
Buratti Renato: 149 voti
Campofreda Luigi: 135 voti
De Bartolomeo Vincenzo: 149 voti
Dell’Acqua Gaetano: 27 voti
Macchi Carlo: 32 voti
Magnani Cristiano: 32 voti
Millevolte Carlo: 20 voti
Orsini Fabrizio: 21 voti
Randazzo Maurizio: 140 voti

 

CONSIGLIERE RAPPRESENTANTE DEI TECNICI (n. 1)
Votanti: 34
Lauria Salvatore: 29 voti
Bianche: 5

 

CONSIGLIERI RAPPRESENTANTI DEGLI ATLETI (n. 2)
Votanti: 61

Pastore Giampiero: 57 voti
Vezzali Maria Valentina: 45 voti
Bianca: 1

 

PRESIDENTE COLLEGIO DEI REVISORI
Votanti: 311

Picco Gianfranco: 290 voti
Bianche: 21

 

Foto Augusto Bizzi per Federscherma
jizzrain.com/vd/2353-video

La scherma azzurra vicina alla città di Norcia colpita dal sisma

 

I drammatici eventi sismici degli ultimi giorni che hanno colpito il centro Italia e, in particolare, la città di Norcia non hanno lasciato indifferenti i vertici e gli atleti della Federazione Italiana Scherma: dal 20120, infatti, Norcia è sede fissa del ritiro della nazionale di fioretto. Una vicinanza che il Presidente Federale Giorgio Scarso, il ct Andrea Cipressa e il campione olimpico di fioretto maschile Daniele Garozzo hanno voluto esprimere tramite il sito federale.

Giorgio Scarso – Siamo sinceramente vicini col cuore a ciascuno dei cittadini di Norcia. In questi anni tra la scherma italiana ed il territorio norcino è nato e si è sviluppato un legame forte e solido, che nemmeno un terremoto così violento può scalfire. Stiamo vivendo con ansia e preoccupazione questi momenti di emergenza e siamo pronti a dare il nostro contributo nelle forme e nei modi che, insieme con le istituzioni del territorio, si prospetteranno. Ciò che è certo – conclude il vertice federale – è che la scherma italiana non abbandonerà Norcia, ma anzi, non appena sarà conclusa la fase emergenziale e ci sarà la possibilità, si tornerà a fare del centro norcino un punto di riferimento non solo per il fioretto azzurro ma per tutto il nostro movimento

Andrea Cipressa – Norcia in questi anni ci ha adottato e coccolato e c’è un pò di quella città nei tanti successi di questi anni del fioretto italiano. Vedere oggi quella che rappresenta la nostra “seconda casa” così ferita, ci addolora sinceramente. Già ieri ho contattato la famiglia Bianconi che ci ospita nelle strutture alberghiere, dando la nostra disponibilità per qualunque iniziativa possa essere utile, ma soprattutto annunciando che, appena ci saranno nuovamente le condizioni, torneremo a Norcia. E’ il nostro modo essere vicini a loro

Daniele Garozzo – Viviamo circa 100 giorni l’anno a Norcia e quelle strade, quella piazza e quei luoghi sono per noi luoghi familiari dove abbiamo preparato Europei, Mondiali e le Olimpiadi. Ci hanno sempre accolto nel migliore dei modi e ci siamo sentiti a casa. Adesso tocca a noi farci sentire vicini e siamo pronti a fare la nostra parte. Non vedo l’ora di tornare a Norcia per abbracciare i tanti amici che oggi soffrono.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook
jizzrain.com/vd/2353-video