Caorle: nell’ultimo giorno vittorie per Fiamingo, Criscio e Samele

 

Ci sono le firme d’autore di Rossella Fiamingo, Martina Criscio e Luigi Samele sull’ultima giornata di gare a Caorle valevoli per la seconda Prova Nazionale di qualificazione agli Assoluti di Milano 2018.

Nella spada femminile, l’argento olimpico di Rio 2016 ha chiuso la sua cavalcata battendo in finale Mara Navarria per 12-8. A completare il podio, Alberta Santuccio e Francesca Quondamcarlo. Dominio del Centro Sportivo dell’Esercito invece nell’altra gara al femminile, ovvero quella di sciabola: vince Martina Criscio su Chiara Mormile, con Caterina Navarria terza assieme ad Eloisa Passaro (Fiamme Oro), unica a spezzare il monocromo azzurro sul podio.

Nella gara di sciabola maschile, infine, il finanziere foggiano Luigi Samele ha centrato la vittoria al termine dell’assalto vinto per 15-13 contro Riccardo Nuccio. In semifinale, Samele aveva avuto la meglio di Luca Curatoli al termine di un tirato match chiusosi sul 15-14. Podio anche per Alberto Pellegrini.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Sciabola maschile: il ranking aggiornato dopo Varsavia

 

La vittoria nella prova individuale di sabato ha fortificato la posizione del coreano Gu Bongil in testa alla classifica Mondiale. Subito dietro, il nostro Luca Curatoli, mentre a chiudere la top 5 ci sono l’altro coreano Oh Sanguk e la coppia ungherese Andreas Szatmari e Aron Szilagyi.

Non cambia la posizione di Enrico Berrè e Luigi Samele, rispettivamente quindicesimo e sedicesimo. Prossimo appuntamento il Grand Prix di Seul previsto a metà marzo.

1 240 GU Bongil
2 198 CURATOLI Luca
3 192 OH Sanguk
4 190 SZATMARI Andras
5 182 SZILAGYI Aron
6 168 DERSHWITZ Eli
7 153 ANSTETT Vincent
8 142 HARTUNG Max
9 133 KIM Junghwan
10 116 IBRAGIMOV Kamil
11 113 PAKDAMAN Ali
12 109 WAGNER Benedikt
13 109 APITHY Bolade
14 98 HOMER Daryl
15 86 BERRE’ Enrico
16 86 SAMELE Luigi

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Foto Trifiletti-Bizzi/Fie

Italsciabola ancora seconda, a Gyor vince la Corea

Gli Azzurri piegati in finale per 45-35. In semifinale capolavoro di Curatoli, che rimonta con Szilagy e sconfigge un suo tabù. Nono podio consecutivo per la Nazionale.

Continue reading