Circuito Europeo Under 23: a Brno vince Marta Cammilletti, secondo Dal Santo

 

Si è svolta nel fine settimana a Brno, Repubblica Ceca, una due giorni di gare interamente dedicata al fioretto e valida per il circuito Europeo Under 23. E, tanto nella prova femminile quanto in quella maschile non sono mancate le belle notizie per i colori azzurri.

Fra le donne, Marta Cammilletti si conferma assoluta specialista di queste gare, assicurandosi il trionfo finale dopo aver battuto nell’assalto decisivo per la vittoria l’ungherese Viktoria Mesteri con il netto punteggio di 15-3. A completare il podio di giornata la russa Kamilla Tsibirova, anche lei finita sulla strada di Marta Cammilletti, e la sua connazionale Polina Kozaeva.

Nella gara maschile, invece, è arrivato il secondo posto per Alvise Dal Santo: il fiorettista veneziano è stato fermato solo in finale dal russo Evgeny Lomtev, che si è imposto per 15-13. Stop in semifinale e terza piazza per l’altro russo Vladislav Zhuravlev e per il ceco Marek Totusek.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Circuito Europeo Under 23: Marta Cammilletti vince a Göppingen, terza Elena Tangherlini

 

Nel fine settimana si sono disputate in Germania una serie di gare valide per il Circuito Europeo Under 23. Buone notizie per l’Italia sono arrivate da Göppingen, dove è andata in scena la gara di fioretto femminile: a vincere è stata infatti Marta Cammilletti, che dopo aver battuto in semifinale l’altra azzurra Elena Tangherlini, ha chiuso il suo cammino avendo ragione in finale della russa Melnikova 13-6

A completare il podio, la tedesca Eva Hampel, mentre si piazza nelle prime otto anche Maria Allegra Sorini. Per la Cammilletti si tratta dell’ennesimo risultato positivo della stagione fra circuito Under 23 e gare satellite FIE.

 

Circuito Europeo Under 23: pieno di podi per l’Italia nelle gare di fioretto e spada a Mödling

 

La città austriaca di Mödling ha ospitato nel fine settimana un ricco programma di gare di fioretto e spada valide per il Circuito Europeo Under 23. Due giorni che hanno visto, per entrambe le armi, la disputa tanto delle prove al femminile quanto al maschile e che, soprattutto, hanno visto i colori azzurri protagonisti.

Nella giornata di sabato è arrivato il doppio terzo posto firmato da Marta Cammilletti (fioretto femminile) e Francesco Leone (spada maschile). La fiorettista lombarda è stata fermata in semifinale dalla francese Constance Catarzi, chiudendo così al terzo posto. A vincere la prova è stata l’atleta di casa Oliva Wolgemuth, con l’Italia che ha piazzato fra le prime otto anche Martina Manzoli ed Elena Tangherlini.

Sempre sabato, ma nella gara di spada maschile, Francesco Leone ha chiuso la sua prova sul gradino più basso del podio dopo la sconfitta in semifinale contro l’austriaco Josef Mahringer (poi vincitore finale sul russo Oleg Knysh). Terzo posto per l’atleta del CUS Pavia, in coabitazione con il bielorusso Dzianis Paulouski.

Nella giornata di domenica, invece, Alice Clerici è andata vicinissima a vincere la prova di spada femminile: la poliziotta torinese, che ai quarti di finale aveva battuto la sua compagna di sala alla Marchesa di Torino Cecilia Varengo, è stata sconfitta per 15-12 in finale dalla svizzere Angela Krieger, mentre il podio è stato completato dall’altra elvetica Noemi Moeschlin e dalla tedesca Ricarda Multerer.

L’ultimo podio azzurro della due giorni austriaca, porta la firma di Filippo Quagliotto. A fermare la sua corsa, in semifinale, l’austriaco Moritz Lechner (a sua volta batttuto in finale dal francese Pierre Loisel) che lo ha quindi “dirottato” sul terzo gradino del podio. A ridosso dei migliori otto si sono invece fermati Andrea Funaro e Tommaso Lorenzon.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Marta Cammilletti terza nella prova satellite di fioretto femminile a Barcellona

 

Continua la striscia positiva di Marta Cammilletti nelle gare satellite di fioretto femminile. Nella gara disputatasi ieri a Barcellona, infatti, la bustocca ha conquistato il terzo posto finale dopo essere stata fermata in semifinale dall’olandese Eline Rentier con il punteggio di 15-10. L’azzurra conclude così la sua “campagna” di prove satellite con una vittoria (Bratislava), tre secondi posti e, appunto, il terzo posto in Catalogna al netto di un solo piazzamento fuori dal podio ma con la gara chiusa comunque fra le prime otto della generale.

A vincere la gara è stata la messicana Nataly Michel, che ha battuto in finale proprio la Rentier per 15-8, mentre a completare il podio è stata la slovacca Kitti Bitterova. Per quanto riguarda le altre azzurre, undicesimo posto per Maria Teresa Pacelli, con Teresa Donatelli e Giulia Cantaluppi che hanno chiuso rispettivamente al sedicesimo e ventritreesimo posto.

Sempre a Barcellona, si è svolta anche la prova maschile: a vincere è stato lo spagnolo trapiantato a Frascati Carlos Llavador, che in finale si è imposto per 15-11 sul canadese Maximilian Van Haaster. Podio anche per il polacco Michal Siess e per l’altro spagnolo Sergio Lacasta.

Fra gli italiani, piazzamento fra i primi otto per per Filippo Guerra, fermato ai quarti di finale da Van Haaster, più indietro Filippo Quagliotto (decimo), Enrico Andrea Sanfilippo (diciassettesimo), Pietro Velluti (ventunesimo) e gli altri azzurri in gara.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Trifiletti/Bizzi

Marta Cammilletti seconda nella gara satellite di fioretto ad Antalya

 

Ancora un podio per Marta Cammilletti in questo avvio di stagione. Nella gara satellite di fioretto femminile disputatasi ad Antalya, l’atleta bustocca si è infatti classificata seconda, battuta solo dall’olandese Eline Rentier al termine di un percorso sin lì pressoché perfetto.

Un risultato che lascia amaro in bocca e uno strascico polemico per come è maturato, dal momento che senza preavviso alcuno la fase finale (dai quarti in poi) è stata usata come “test operativo” della nuova regola che prevede l’abolizione del bersaglio non valido.

Per la cronaca, il match si è chiuso sul 15-8 per l’olandese, mentre il podio è stato completato dalla kazaka Kristina Provodnikova e dalla croata Marcela Dajcic .

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

 

Podio per Olga Calissi nella prova satellite di fioretto femminile a Copenaghen

 

Dopo la vittoria di Davide Filippi nella prova maschile di ieri, Copenaghen si dimostra ancora una volta benevola verso i colori azzurri impegnati nella due giorni di fioretto valida come gara satellite: nella gara femminile, infatti, è arrivato il terzo posto di Olga Rachele Calissi.

La fiorettista livornese è stata infatti fermata in semifinale dalla canadese Kelleigh Ryan (14-11 il punteggio a favore della nordamericana), poi vincitrice della gara dopo aver battuto per 15-9 Amita Berthier di Singapore. Podio anche per l’austriaca Olivia Wolgemuth, mentre si sono fermate ai piedi di esso tanto Marta Cammilletti – battuta dalla Berthier – quanto Marta Ricci, che ha dovuto lasciare strada alla Ryan.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Foto: Bizzi

Ancora podio per Marta Cammilletti, a Bucarest è secondo posto

 

Terzo podio di fila per Marta Cammilletti in questa prima parte di stagione. La fiorettista di Busto Arsizio, ha infatti chiuso al secondo posto la prova di fioretto femminile di Bucarest valida come prova satellite FIE: a vincere è stata la polacca Hanna Lyczbinska, che si è imposta per 8-7 alla priorità nell’assalto decisivo.

A completare il podio per un’altra polacca, Martyna Jelinska – fermata proprio da Marta – e per l’olandese Eline Rentier. Per la Cammilletti questo secondo posto arriva dopo il medesimo risultato ottenuto ad Amsterdam e dopo la vittoria di Bratislva.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook