Sciabola femminile: il ranking aggiornato dopo la prova di Atene

 

Nessun grosso scossone in testa alla classifica della sciabola femminile dopo la gara di Atene. Davanti a tutte continua a esserci Olga Kharlan, mentre tornano a scambiarsi di posto Anna Marton e la nostra Rossella Gregorio. Chiudono la top 5 la francese Cecilia Berder e la vincitrice della gara individuale di sabato, la romena Bianca Pascu.

Dodicesima, tredicesima e quindicesima posizione rispettivamente per Irene Vecchi, Martina Criscio e Loreta Gulotta, le altre azzurre presenti fra le top 16. Per l’Italia, che ha vinto la gara di domenica, si rafforza anche la leadership nella classifica a squadre.

1 230 KHARLAN Olga
2 167 MARTON Anna
3 164 GREGORIO Rossella
4 159 BERDER Cecilia
5 137 PASCU Bianca
6 136 EGORIAN Yana
7 133 LEMBACH Charlotte
8 128 BRUNET Manon
9 119 BESBES Azza
10 118 KIM Jiyeon
11 117 EMURA Misaki
12 116 VECCHI Irene
13 98 CRISCIO Martina
14 94 LIMBACH Anna
15 91 GULOTTA Loreta
16 84 WOZNIAK Dagmara

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Trifiletti/Bizzi

Caorle: nell’ultimo giorno vittorie per Fiamingo, Criscio e Samele

 

Ci sono le firme d’autore di Rossella Fiamingo, Martina Criscio e Luigi Samele sull’ultima giornata di gare a Caorle valevoli per la seconda Prova Nazionale di qualificazione agli Assoluti di Milano 2018.

Nella spada femminile, l’argento olimpico di Rio 2016 ha chiuso la sua cavalcata battendo in finale Mara Navarria per 12-8. A completare il podio, Alberta Santuccio e Francesca Quondamcarlo. Dominio del Centro Sportivo dell’Esercito invece nell’altra gara al femminile, ovvero quella di sciabola: vince Martina Criscio su Chiara Mormile, con Caterina Navarria terza assieme ad Eloisa Passaro (Fiamme Oro), unica a spezzare il monocromo azzurro sul podio.

Nella gara di sciabola maschile, infine, il finanziere foggiano Luigi Samele ha centrato la vittoria al termine dell’assalto vinto per 15-13 contro Riccardo Nuccio. In semifinale, Samele aveva avuto la meglio di Luca Curatoli al termine di un tirato match chiusosi sul 15-14. Podio anche per Alberto Pellegrini.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook