Le emozioni azzurre a Verona 2018 – L’oro della sciabola maschile

 

Alberto Arpino, Giacomo Mignuzzi, Raffaele Minischetti, Matteo Neri: questa la formazione del quartetto azzurro campione del Mondo ai Campionati Mondiali Cadetti e Giovani di Verona 2018. Una cavalcata emozionante, chiusa con la vittoria al cardiopalma sulla Russia.

Un assalto tutto da rigustare grazie al video prodotto da Fencing Vision

e l’ultima stoccata commentata da Giorgio Caruso e Valerio Aspromonte.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Augusto Bizzi

Neri bronzo a Verona, vince Lokhanov

Bronzo per lo sciabolatore bolognese, che si ferma a una sola stoccata dalla finalissima. Vince Lokhanov su Patrice, podio anche per Bonah. Continue reading

Arpino bronzo nella sciabola maschile, la Francia fa doppietta

La corsa dell’azzurro si ferma in semifinale. Doppietta francese con Pianfetti e Patrice. Continue reading

Under 20: ci sono le firme di Isola e Arpino sull’ultima giornata di gare a Roma

 

Sipario. Con le gare di spada femminile e sciabola maschile si è chiusa la tre giorni di gare romane valide come seconda Prova Nazionale Giovani: sulle pedane del PalaBocce all’Eur Torrino, a vincere sono stati Federica Isola e Alberto Arpino.

Altra prova maiuscola per la dominatrice della stagione nazionale e internazionale della spada al femminile, con la vercellese che chiude la sua giornata battendo in finale per 15-11 Gaia Traditi. In precedenza l’azzurra, che vedremo in azione nelle gare di Sochi che mettono in palio i titoli Europei, aveva battuto in semifinale Sophia Eloisa Stella, terza assieme a Sara Maria Kowalczyk.

Vittoria “casalinga” per Alberto Arpino nella prova di sciabola maschile: il romano, ha infatti chiuso ogni discorso per la vittoria battendo nella finalissima Michele Gallo. Podio per Raffaele Minischetti e Luca Fioretto, altro atleta romano.

Classifiche

Spada femminile – 1. Federica Isola (Aeronautica Militare), 2. Gaia Traditi (Fiamme Oro), 3. Sara Maria Kowalczyk (P.Giannone Caserta), 3. Sophia Eloisa Stealla (Circolo Ravennate della Spada), 5. Chiara Manni (Cus Pavia), 6. Marta Lombardi (Cus Pavia), 7. Sara Billi (Società Schermistica Lughese), 8. Marzia Cena (Pro Vercelli).

Sciabola maschile – 1. Alberto Arpino (Vigili del Fuoco Fiamme Rosse), 2. Michele Gallo (Club Scherma Salerno), 3. Raffaele Minischetti (Club Scherma San Severo), 3. Luca Fioretto (Club Scherma Roma), 5. Mattia Rea (Champ Napoli), 6. Lorenzo Ottaviani (Frascati Scherma), 7. Nicola Corradi (Virtus Scherma Bologna), 8. Edoardo Castellani (Fides Livorno)

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi

Under 20: vittoria per l’Italia nella prova a squadre di sciabola maschile a Phoenix

 

Si chiude con la vittoria del quartetto azzurro nella prova a squadre di sciabola maschile a Phoenix il ricco programma di gare valide per la Coppa del Mondo Under 20. La squadra composta da Matteo Neri, Giacomo Mignuzzi, Aberto Arpinogià terzo sabato nella prova individuale – e Raffaele Minischetti, ha infatti sbaragliato la concorrenza nella giornata conclusiva della trasferta americana.

Dopo aver agevolmente battuto la Spagna nei quarti di finale (45-22), gli azzurri hanno proseguito il loro cammino regolando per 45-43 gli Usa (poi terzi a fine giornata), quindi hanno firmato il trionfo battendo per 45-40 la Germania.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

 

Under 20: a Phoenix arriva il podio di Alberto Arpino

 

Dopo il terzo posto della sorella Giulia nella prova femminile di Segovia, nella gara individuale di sciabola maschile Under 20 disputatasi nella notte italiana a Phoenix è arrivato il terzo posto di Alberto Arpino. L’azzurro ha chiuso la sua prova in semifinale, dove è stato battuto per 15-10 dal tedesco Raoul Bonah.

Lo stesso tedesco – poi vincitore della prova dopo aver battuto nell’atto decisivo l’americano James Linder – è stato artefice anche dello stop ai quarti di Matteo Neri (15-14 il punteggio), sesto a fine gara. Si è fermato agli ottavi di finale Raffaele Minischetti, mentre Giacomo Mignuzzi e Tommaso Faccioli sono stati eliminati rispettivamente al tabellone dei 32 e a quello dei 64.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi