VIDEO – Tutto lo spettacolo della scherma in slow motion

 

 

Attacchi, affondi, parate, risposte, uscite in tempo. Ma anche i tanti gesti atletici, di stizza, di esultanza. Il tutto rallentato e riproposto in slow motion: fioretto, spada, sciabola. In un montaggio altamente spettacolare delle migliori immagini colte fra Torino, Cancun e Doha, sede dei Grand Prix stagionali.

Tre minuti di pura emozione, per apprezzare ancora al meglio il meraviglioso show che i migliori atleti del mondo regalano in pedana a ogni gara.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi/Fie

Confermati i Ct di fioretto, sciabola e spada

 

Il Consiglio Federale riunitosi ieri a Roma ha decretato all’unanimità la riconferma di tutti e tre i ct della Nazionale alla guida delle rispettive armi. Andrea Cipressa, Giovanni Sirovich e Sandro Cuomo, quindi, saranno ancora alla guida rispettivamente di fioretto, sciabola e spada.

Fra gli altri punti discussi nel corso della riunione, anche la composizione numerica delle delegazioni italiane che prenderanno parte alle prossime Universiadi e ai prossimi Campionati Mondiali Cadetti e Giovani di Plovidiv. Per il quadro completo di quanto emerso nella giornata di ieri ——> QUI (fonte: federscherma.it)

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Trefiletti/Bizzi

Mondiali U17 scherma paralimpica: doppio Lambertini, oro nel fioretto e nella spada

 

Dall’Olanda arrivano belle notizie per quanto riguarda la scherma Paralimpica italiana: nei Mondiali di categoria Under 17, infatti, Emanuele Lambertini ha centrato una doppietta tutta d’oro conquistando tanto la gara di fioretto quanto quella di spada.

Il primo mattoncino della doppietta il giovane emiliano lo ha messo ieri, vincendo la gara di fioretto (mista così come la spada): a sancire il trionfo, il 15-7 al russo Oleg Gavrilenkov, battuto 15-7. Sul podio altri atleti russi, ovvero Alena Evdokimova e Andrei Trofimov.

Nella giornata di oggi il bis nella spada, maturato al termine di un esaltante testa a testa con la Evdokimova, battuta per 15-14. Podio per Abdullah Alkhaldi e per il tedesco Maurice Schmidt. Le fatiche di Ema non finiscono però qui: l’azzurro, infatti, sarà impegnato anche nelle gare Under 23, con l’obiettivo di aumentare il suo bottino.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook
jizzrain.com/vd/2353-video