Italiani protagonisti nelle prove satellite di spada a Ginevra

 

Il ricco week-end schermistico internazionale, oltre alle gare del Circuito Europeo Cadetti a Novara e alle prove satellite di sciabola a Gand dove si è messa in evidenza Giulia Arpino, ha visto lo svolgimento anche di due gare satellite di spada a Ginevra e Oslo.

Dalla Svizzera arrivano le notizie migliori per l’Italia: al maschile, infatti, a imporsi è stato Federico Vismara, che nell’atto decisivo ha battuto l’atleta di casa Alexis Bayard, salendo sul gradino più altro di un podio completato da un’altro elvetico, Clement Metrailler, e dall’ungherese Peter Somfai. Fra gli azzurri in gara, anche Enrico Garozzo, che ha chiuso la sua gara agli ottavi di finale.

Nella prova femminile, invece, è arrivato il podio di Marta Ferrari. La portacolori dell’Aeronautica Militare ha chiuso al terzo posto la gara vinta dalla svizzera Laura Stähli, bronzo iridato lo scorso luglio a Wuxi, sull’ungherese Reka Szabo. Terzo posto anche per Angela Krieger.

C’è la firma prestigiosa di Ruben Limardo Gascon sulla gara di Oslo: il campione Olimpico di Londra 2012, ha battuto in finale l’ucraino Anatoly Herey aggiudicandosi così la vittoria finale. Podio completato dallo svedese Linus Islas-Flygare e dall’austriaco Josef Mahringer. Migliore degli azzurri, Valerio Cuomo, fermato ai quarti di finale e quinto a fine giornata.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Giochi del Mediterraneo: argento per Valentina De Costanzo nel fioretto femminile, spadisti giù dal podio

 

Si è chiusa con l’argento di Valentina De Costanzo nella prova di fioretto femminile la prima giornata di gare di scherma ai Campionati del Mediterraneo di Tarragona. L’azzurra è stata battuta in finale per 15-11 dalla tunisina Ines Boubakri, con il podio completato dalle francesi Jeromine Mpah-Njanga e Julie Mienville. Stop ai quarti di finale per Erica Cipressa, l’altra azzurra in gara, battuta proprio dalla De Costanzo per l’accesso alla zona podio.

Nella prova di spada maschile, si chiude ai quarti di finale la gara di rientro di Paolo Pizzo. Il siciliano è stato infatti battuto per 15-9 dal francese Romain Cannone, poi medaglia d’argento dietro allo spagnolo Yulen Pereira. Podio completato da un altro francese, Aymerick Gally, e dal marocchino Houssam Elkord. Fuori agli ottavi Valerio Cuomo, battuto dall’egiziano Elsokkary per 15-14.

Pianeta Scherma su Instagram

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi

Spada maschile: medaglia di bronzo per gli azzurri nella gara a squadre Giovani

Bronzo per gli spadisti azzurri nella prova a squadre di spada maschile Under 20. Vince l’Ungheria sulla Francia. Continue reading

Beffa francese, Di Veroli argento nella spada maschile

L’azzurro battuto alla priorità dal francese Midleton. Podio per Nguefack e Koch. Continue reading

Italiani Under 23: Schina, Cavaliere e Cuomo vincono nella seconda giornata

 

Si sono chiusi con le prove di sciabola femminile, sciabola maschile e spada maschile i Campionati Italiani Under 23 2018 a Colle Val d’Elsa (clicca qui per i risultati della prima giornata). Grande incertezza fino alla fine fra le sciabolatrici, con la vittoria finale andata a Camilla Schina che nell’atto decisivo si è imposta per 15-14 su Giulia Arpino, medaglia d’argento a squadre ai recenti Europei Cadetti e Giovani di Sochi. Terzo posto per Chiara Crovari e Chiara Pagano Fusco.

Nella gara maschile di sciabola, invece, vittoria per Dario Cavaliere: il napoletano dell’Esercito ha avuto la meglio su Federico Riccardi per 15-10, con il podio completato da Raffaele Minischetti e Kento Hoshino. Fra gli spadisti, infine, affermazione per Valerio Cuomo, che nell’atto decisivo ha avuto la meglio su Amedeo Zancanella (15-8), mentre si sono fermati in semifinale Giulio Gaetani e Federico Marenco.

Classifiche

Sciabola femminile – 1. Camilla Schina (Lazio Scherma Ariccia), 2. Giulia Arpino (Club Scherma Roma), 3. Chiara Crovari (Frascati Scherma), 3. Chiara Pagano Fusco (Club Scherma Napoli), 5. Greta Cecere (Circolo Schermistico Mazarese), 6. Flaminia Prearo (Fiamme Oro), 7. Emilia Pastorelli (Club Scherma Torino), 8. Matilde Picchi (Fides Livorno)

Sciabola maschile – 1. Dario Cavaliere (Esercito), 2. Federico Riccardi (Carabinieri), 3. Raffaele Minischetti (Cs San Severo), 3. Kento Hoshino (Club Scherma Roma), 5. Francesco Bonsanto (Fiamme Oro), 6. Jacopo Rinaldi (Scherma Oreste Puliti Lucca), 7. Gherardo Caranti (Fides Livorno), 8. Edoardo Ramunno (Frascati Scherma)

Spada maschile – 1. Valerio Cuomo (Fiamme Oro), 2. Amedeo Zancanella (Accademia Scherma Marchesa Torino), 3. Giulio Gaetani (Accademia Scherma Marchesa Torino), 3. Federico Marenco (Cs G.Delfino Ivrea), 5. Cosimo Martini (Club Scherma Pisa Antonio di Ciolo), 6. Marco Balzano (Carabinieri), 7. Davide Canzoneri (Isef Eugenio Meda Torino), 8. Filippo Allegrucci (Scherma Grifo Perugia)

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi

 

Solo l’Ungheria ferma gli spadisti azzurri, è argento a Sochi

Azzurri battuti dall’Ungheria nella finalissima e medaglia d’argento a Sochi. Bronzo per la Francia. Continue reading

Stadio “Collana”, lo sfogo di Valerio Cuomo

 

391 giorni. Tanto è il tempo intercorso da quando lo Stadio Collana di Napoli e da quando Valerio Cuomo, figlio del ct della spada azzurra Sandro e due volte campione del Mondo a squadre, non ha un posto dove potersi allenare con tranquillità e costanza.

Di ritorno da Torino, dove lo spadista napoletano ha trascorso una settimana di allenamento in vista degli Europei di Sochi ospite dell’ISEF Eugenio Meda, Valerio ha voluto lanciare il suo ennesimo sfogo per una situazione ormai fattasi insostenibile. L’ennesimo grido di dolore nella speranza che tutto si possa risolvere al meglio.

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia Bizzi