Il Giappone si prende Tallinn, Garozzo il podio

A Tallinn è doppietta con Minobe e Uyama. Terzo posto per l’azzurro e Grumier. 

 

Quelli che non ti aspetti. In Estonia, nella tana del due volte campione del Mondo Nikolaj Novosoljov, a festeggiare è il Giappone. Che fa doppietta, grazie alla giornata d’oro di Kazuyasu Minobe e Satoru Uyama. L’Asia sente odore di grande evento e gonfia il petto, e lo fa con i suoi rappresentanti meno attesi. Mai, nella spada, il Giappone era arrivato così in alto. Vince Minobe, nettamente sul compagno di nazionale, che deve alzare bandiera bianca sul 15-8. Dopo aver battuto in semifinale il leader del ranking, Gauthier Grumier, in pedana a Tallin ma la mente facilmente rivolta alla patria ferita dalla follia terroristica che ieri sera ha seminato morte a Parigi.

L’Italia sorride grazie ad Enrico Garozzo, di nuovo sul podio dopo l’ultima volta datata gennaio 2015 ad Heidenheim. L’ottima prova del siciliano si è fermata al cospetto di Satoru Uyama, vittorioso per 15-11. In precedenza Garozzo, dopo aver vinto all’esordio contro l’argentino Lugones Ruggeri, ha proseguito il suo cammino battendo l’estone Marno Allika col punteggio di 15-10, il  tedesco Stephan Rein per 15-6 e poi, ai quarti, 15-11 il francese Jean-Michel Lucenay. Se Garozzo è la nota lieta, dall’altra parte va segnalato come lo stesso siciliano sia stato l’unico a superare lo scoglio del tabellone dei 32, laddove si sono invece fermati Andrea Santarelli, Marco Fichera, Gabriele Cimini, Andrea Baroglio e Massimiliano Bertolazzi, battutto da quel Vadim Anokhin che già al turno precedente aveva estromesso Paolo Pizzo con il punteggio di 15-11.

Domani l’appuntamento fondamentale con la prova a squadre: il quartetto italiano – che domani sarà ancora in formazione classica con i tre siciliani e Andrea Santarelli – ha in mano il pass per Rio. Un bel risultato domani non solo riscatterebbe la prova di oggi, ma anche e soprattutto consegnerebbe nelle mani dei ragazzi di Cuomo un cospicuo numero di mattoncini con i quali edificare il muretto chiamato Rio 2016.

Classifica – 1. Minobe (Jpn), 2. Uyama (Jpn), 3. Garozzo (Ita), 3. Grumier (Fra), 5. Bockzko (Hun) 6. Sukhov (Rus), 7. Luceneay (Fra), 8. Steffen (Sui)

Twitter: agenna85

Pianeta Scherma su Twitter

Pianeta Scherma su Facebook

Fotografia di Augusto Bizzi per Federscherma

 
jizzrain.com/vd/2353-video

One thought on “Il Giappone si prende Tallinn, Garozzo il podio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *